Acqua: risorsa preziosa da non sprecare

Acqua: risorsa preziosa da non sprecare

- in Le ultime
353
0
RisparmioAcqua_thmb

RisparmioAcquaIn molti lo dicono, ormai da anni: le prossime guerre saranno scatenate per l’acqua. L’oro blu è una risorsa preziosa, purtroppo sempre più scarsa. Per questo non bisogna sprecarla: a casa, in cucina e in bagno, se ne consuma spesso molta di più di quella che realmente serve. Ecco allora qualche semplice e concreta regola che ogni cittadino può applicare ogni giorno per ridurre gli sprechi. Rendendo anche, se possibile, più leggera la bolletta.

Tra i primi accorgimenti da prendere quello di applicare un riduttore di flusso ai rubinetti di casa: l’acqua si miscela così con l’aria e si arriva a risparmiarne fino al 30%. In alternativa si possono installare anche filtri meccanici - ne esistono ormai anche di autopulenti - capaci di eliminare le impurità che entrano a valle dall’acquedotto. È ovvio che poi, lo stesso filtro, debba essere mantenuto pulito per conservare la propria efficacia.

Sempre consigliabile, inoltre, provvedere a una corretta manutenzione degli impianti esaminando con regolarità le tubature: il rubinetto che perde una goccia al secondo disperde in un anno circa 5.000 litri d’acqua. Altro consiglio: acquistare elettrodomestici di classe A+ che sono progettati proprio per ridurre il consumo d’acqua. Certo, sul momento, le tasche ne risentiranno, ma alla lunga il vantaggio in termini di risparmio si farà sentire. Meglio, poi, azionare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico ed evitare lavaggi a temperature troppo alte, che, tra l’altro, danneggiano anche i tessuti.

Sul fronte delle abitudini personali, meglio scegliere la doccia al posto del bagno - riempire una vasca comporta un consumo d’acqua 4 volte superiore - e tenere aperto il rubinetto solo per il tempo necessario. In bagno, lo sciacquone a scarico differenziato e doppio pulsante consente, anche qui, un risparmio.

In cucina, infine, si possono lavare piatti, frutta e verdura in una bacinella, usando l’acqua corrente solo per il risciacquo. Quest’ultima può anche essere riutilizzata per innaffiare piante e fiori. In questo caso, allora, meglio agire di sera, quando l’acqua evapora più lentamente. Azioni semplici: per insegnare anche ai più piccoli che l’acqua è un bene prezioso.

Risparmio idrico, qualche trucco

  1. Chiudete periodicamente tutti i rubinetti. Se il contatore dell’acqua gira lo stesso, significa che c’è una perdita.
  2. Quando lavate l’auto, usate il secchio e la spugna: si risparmia molta acqua rispetto al getto della canna.
  3. Raccogliete l’acqua piovana e quella dei climatizzatori e sfruttatela per gli usi non potabili, ad esempio per lavare l’auto e innaffiare il giardino.
  4. Il WC non è un posacenere o un cestino: ogni volta che buttate mozziconi di sigaretta, carta igienica non biodegradabile, fazzoletti di carta o altra spazzatura nel water, vengono sprecati dai 5 ai 7 litri d’acqua.
  5. Quando vi fate la barba, riempite il lavandino con un paio di centimetri d’acqua per risciacquare il rasoio. Non è necessario passarlo ogni volta sotto il getto dell’acqua corrente.

Facebook Comments

You may also like

OFFI-CINE Veneto sulle ali del Leone

Alla 73° MOSTRA DEL CINEMA OFFI-CINE veneto ha