CINEMA E FORMAZIONE: IL VALORE DEL TERRITORIO E DELLE TRADIZIONI

CINEMA E FORMAZIONE: IL VALORE DEL TERRITORIO E DELLE TRADIZIONI

- in Cinema plus, Eventi, Le ultime, Speciali
983
1
el-fosso-che-cria_xweb

De Wrachien IMG_2348Il 18 maggio arriva nelle sale, Dentro le persone Fuori sul territorio, tre film documentari, realizzati grazie  ad una collaborazione virtuosa tra studenti dell’Istituto Palladio e Offi-cine Veneto, con il patrocinio di Confindustria Veneto e Unindustria Treviso e l’adesione di molte realtà del territorio come l’Associazione Rivivere Treviso. http://notizieplus.it/tre-corti-cinema-della-realta-trevigiana/

RivivereTreviso nasce come associazione apolitica e apartitica, dalla volontà di un gruppo di commercianti, cresciuta nel tempo, di voler far "rivivere" la città e il territorio non solo a livello locale, ma anche a livello internazionale coinvolgendo diversi aspetti culturali, ambientali, sportivi , economici e turistici.

Ne parliamo con Enrico De Wrachien, Presidente di Rivivere Treviso – “L’associazione cerca di dare un segnale di positività, per poter valorizzare Treviso , le sue peculiarità , i suoi negozi storici che arrivano ad essere centenari. Raramente in giro per il mondo si può trovare storia, bellezza, creatività e qualità insieme”.

Come nasce la vostra sponsorizzazione del progetto cinematografico di Officine Veneto e Istituto Palladio?  "Tutto è nato da un incontro con Cristina Magoga e Stefano Pesce in Maggior Consiglio, dove ho potuto conoscere il progetto cinematografico in ogni dettaglio, seppur ancora allo stato embrionale. Stefano, invece, era estremamente interessato alle tradizioni trevigiane, ad approfondire la storicità dei luoghi trevigiani, dando una visione introspettiva e creativa del territorio che casualmente stava coincidendo con l' approfondimento dell'Associazione RivivereTreviso della zona dei mulini e delle acque. L' entusiasmo e l'energia che trasmettevano ha permesso uno scambio culturale anche attraverso un libro storico della ricca collezione dell' Architetto Giorgio Fantin portato con me in visione. A questo incontro, ne sono seguiti altri che hanno portato ad una costante crescita, fino al risultato finale.

Il progetto e' stato abbracciato dalla nostra associazione proprio per gli obiettivi e le finalita' che prevedeva nei vari step :

Il coinvolgimento di giovani e il fatto di dare loro una possibilità sul territorio, grazie al lavoro e impegno di professionisti quali Stefano Pesce, di poter entrare  nel mondo cinematografico, anche in collaborazione con l'Istituto Palladio, senza però dover raggiungere citta' come Milano, Bologna o Roma.

Dare risalto a figure importanti come l'amico e Maestro Marco Varisco  che nel quotidiano trasmette tradizione, creatività e simbolo del valore  dell' artigianalità territoriale  riconosciuti a livello internazionale.

Lo sport, noi trevigiani siamo da sempre riconosciuti come sportivi in tutte le varie discipline e in questo caso  il rugby con la passione dei  ragazzi disabili che esercitano danno un plus alla passione che il mondo sportivo dona.

E infine il nostro territorio, ricco di acque, capolavori artistici,di cultura culinarie, apprezzato da turisti provenienti da ogni parte del mondo".

Nei prossimi giorni continueremo a informarvi in SPECIALE CINEMA su tutti gli aspetti di questo virtuoso progetto, ponte tra industria cinematografica, scuola e territorio nella Marca Trevigiana, con interviste agli studenti coinvolti, ai tutor, alle istituzioni e agli sponsor fino alla proiezione al Cinema Corso di Treviso il 18 maggio. (guarda il videoinvito prodotto dai 6 giovani studenti, protagonisti e registi, del Palladio)

Facebook Comments

You may also like

Eccellenze enogastronomiche a Cà dei Carraresi

Inizia domani, 1 Ottobre, la manifestazione dedicata alla celebrazione