La primavera arriva con Treviso Fior di Città

La primavera arriva con Treviso Fior di Città

- in Cronaca, Le ultime
316
0
FiorDiCittà_thmb

FiorDiCittàLa primavera trevigiana sboccerà con un’esplosione di colori e profumi che rivitalizzeranno e orneranno il centro città per una due giorni letteralmente in fiore. Ritorna sabato 18 e domenica 19 aprile la manifestazione Treviso Fiori di Città, seconda edizione del riuscitissimo evento inaugurale tenutosi ad aprile dello scorso anno.

Città giardino. Il centro storico del capoluogo della Marca diventerà una vera e propria città giardino, animata non solo da tinte pastello e fresche fragranze, ma anche e soprattutto da un nutrito calendario di eventi, in programma sia nel week-end in fiore, sia nei giorni precedenti.
Scatterà, infatti, l’11 aprile la maratona Aspettando Treviso Fior di Città, evento che culminerà proprio nella manifestazione del week-end successivo e nel corso del quale il Comune di Treviso promuoverà alcuni concorsi mirati a valorizzare le aree urbane del centro storico, attraverso allestimenti floreali in tema.
Sarà il caso, ad esempio, di Balcone Fiorito, seconda edizione del concorso che invita tutti i residenti del centro storico ad abbellire i propri balconi con composizioni floreali. Oppure, ancora, di Piazze e Vie in Fiore, competizione che incoraggia i negozi, i bar e gli uffici del centro ad allestire le proprie vetrine, interpretando il tema della manifestazione. In entrambi i casi, le composizioni più belle ed originali saranno premiate da una giuria popolare, presieduta dall’assessore alle attività produttive Paolo Camolei.
La grande attesa e i ferventi preparativi alimentati dai concorsi sfoceranno in una cornice di eventi frizzanti e primaverili, che si snoderanno nel corso delle due giornate, attraversando l’intera città. Da Piazza dei Signori a Piazza Duomo, dalla Pescheria alla Riviera Santa Margherita, passando per il Quartiere Latino, per tornare poi in Piazza Santa Maria Maggiore, attraverso il Ponte Sant’Agata: ogni angolo del centro storico presenterà spunti e suggestioni da “sfogliare” petalo dopo petalo.

Da leccarsi i baffi. Cucina, musica e creatività in fiore saranno i temi dell’Isola della Pescheria e di Via Palestro, dove saranno allestiti stand enogastronomici per la degustazione di prodotti tipici e l’esposizione di opere artistiche, accompagnate da intrattenimento musicale. A Ponte Sant’Agata la degustazione diventerà apericena, con tanto di dress code e pietanze a tema floreale, mentre in Piazza Rinaldi i fornelli si faranno roventi sotto i riflettori del talk cooking show allestito ad hoc. E accanto agli spettacoli culinari con erbe spontanee e fiori commestibili, un ruolo centrale sarà affidato anche ai prodotti biologici, protagonisti del mercato di Piazza Pola.

Spazio allo sport. Dal bio al brio il passo sarà breve: alla Loggia dei Cavalieri, in Piazza Carducci e in Piazza Crispi, l’appuntamento sarà con It'z Zpring Time! - Zpinning, Bikez , & Beerz, evento a metà fra musica dal vivo e sport, che darà l’opportunità di effettuare dei bike test per atleti di Triathlon e delle brevi sessioni di spinning, al termine delle quali sarà possibile ristorarsi assaporando una selezione accurata di birre di produzione locale.
E accanto alla tradizione veneta, un tocco d’oriente avvolgerà Corte San Parisio, dove le performance artistiche con il mandala floreale si accosteranno all’Apecar in Fiore, tappa imperdibile per gli amanti delle vespe. Dalle due ruote a motore si passerà alle ruote delle biciclette fiorite che sfileranno in corteo da Santa Maria Maggiore a Piazza dei Signori, centro nevralgico della città e della manifestazione. Nel rispetto della tradizione fluviale trevigiana, non mancheranno le escursioni lungo il Sile a bordo delle “macarete”, tipiche imbarcazioni veneziane, e le gare in canoa in Riviera Santa Margherita e a Ponte Dante.
I fiori diventeranno opere d’arte nelle diverse mostre allestite in ogni angolo della città e sposeranno l’artigianato nella tradizionale mostra mercato di Borgo Cavour. All’arte verrà data importanza anche attraverso interessanti visite guidate alla scoperta degli affreschi a tema floreale presenti in città.

Artisti in erba crescono. Ampio spazio sarà dedicato anche ai più piccoli, “artisti in erba”, o meglio “in fiore”, per due giorni: gli allievi delle scuole materne e primarie della città verranno coinvolti attraverso il concorso di disegno dedicato al tema Fiori a Treviso. Ai bambini e ai ragazzi fra i 3 e i 14 anni sarà data, inoltre, la possibilità di cimentarsi nella decorazione di vasi, di partecipare a stimolanti laboratori creativi e di assistere a spettacoli d’intrattenimento. E mentre i più piccoli sprigioneranno la loro creatività, i più grandi potranno fare un salto nel passato, visitando le esposizioni di auto e moto d’epoca o spulciando fra gli oggetti proposti da hobbisti e collezionisti artigiani.
Una manifestazione ricca e sfaccettata, che punta a superare il consenso già molto ampio raggiunto lo scorso anno, con un totale di quasi centomila visitatori. E in linea con il tema floreale e l’attenzione alla natura, domenica 19 il centro storico sarà chiuso al traffico, per promuovere la riscoperta di una Treviso che si fa oasi verde e fiorita.

Emanuela Minasola

About the author

Facebook Comments

Leave a Reply

You may also like

OFFI-CINE Veneto sulle ali del Leone

Alla 73° MOSTRA DEL CINEMA OFFI-CINE veneto ha