L’housing sociale sbarca a Ca’ Foscari

L’housing sociale sbarca a Ca’ Foscari

- in Università
229
0
Università_thmb

UniversitàOltre 600 nuovi posti letto in arrivo per gli studenti di Ca’ Foscari. Lo scorso 19 giugno l’ateneo veneziano ha aggiudicato in via provvisoria a Fabrica Immobiliare SGR, società che fa capo al gruppo dell'imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone, la gara per la nuova residenza studentesca che sorgerà nell’area di Santa Marta. Un progetto di housing sociale, cioè di alloggi e servizi abitativi offerti a prezzi contenuti, del valore di 40 milioni di euro, di cui 4 finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La struttura sarà realizzata attraverso il fondo immobiliare Erasmo.

Il progetto prevede la riconversione e l’adeguamento alle nuove funzioni di un complesso di edifici storici per lo più risalenti alla fine dell’Ottocento con gli obiettivi della sostenibilità ambientale e della riduzione dei consumi energetici grazie alla scelta dei materiali di costruzione e delle fonti di approvvigionamento (pannelli fotovoltaici e solare termico) e alla dotazione impiantistica.

La struttura avrà 640 posti letto rispetto a una base d’asta di 604. Nel nuovo campus ci saranno camere singole o doppie, tutte dotate di servizi igienici indipendenti, ammobiliate e predisposte per il posizionamento dell’angolo cottura. Oltre un terzo delle superfici sarà occupato da spazi comuni, concentrati principalmente intorno alla corte del piano terra dando vita a un polo aggregativo che ospiterà le attività di supporto alla didattica singola e collettiva - tutorati, sala riunioni, TV, conferenze, biblioteca e sala studio - e i servizi ludici e per il tempo libero, cioè la sala giochi, la palestra, il bar, il minimarket automatico.

“Il progetto rispecchia esattamente la nostra vocazione - spiega Maurizio Carvelli, presidente della Fondazione Falciola che gestirà il tutto - nata con l’obiettivo di dare agli studenti fuori sede una soluzione che offra le migliori condizioni abitative e di studio. Significativa anche la sinergia tra Fabrica e Fondazione Falciola e, più in generale, tra i fondi e i gestori immobiliari, che può rappresentare un grande impulso per colmare il ritardo del nostro Paese in tema di residenzialità per gli studenti universitari.”

A Santa Marta, l’intervento di ristrutturazione coinvolgerà il cosiddetto “Parallelepipedo” e il “Cubo” più altri edifici, tutti legati alla Facoltà di Scienze di Ca’ Foscari che ora si è trasferita in terraferma, in via Torino. Alla fine dei lavori, che dovrebbero durare almeno 2 anni, la superficie del complesso aumenterà del 50%, passando da circa 12mila 600 a circa 18mila 600 metri quadri.

Le tariffe degli alloggi

La gran parte degli alloggi sarà assegnata in housing sociale e secondo la normativa del diritto allo studio universitario. Tre le fasce di prezzo: per lo più saranno applicate quelle dell’Ente per il Diritto allo studio, a partire cioè da 230 euro al mese a posto letto. Poi i canoni calmierati del Comune, a partire da 330 euro a posto letto, e in ultima istanza le tariffe di libero mercato.

Facebook Comments

You may also like

OFFI-CINE Veneto sulle ali del Leone

Alla 73° MOSTRA DEL CINEMA OFFI-CINE veneto ha