social tg+ 7 dicembre ed. pomeriggio

social tg+ 7 dicembre ed. pomeriggio

- in Elenco edizioni TG+
65
0
Featured Video Play Icon

Banche, Consoli in commissione – sentito il 22 dicembre assieme a Zonin e D’Aguì. Casini vuole chiarezza

Economia. La commissione bicamerale del Parlamento sulle ex banche popolari venete ha deciso ieri di convocare in audizione il 22 dicembre i vertici degli istituti di crediti: Vincenzo Consoli per Veneto Banca, Gianni Zonin per la Popolare di Vicenza, e Pietro D’Aguì per Banca Intermobiliare, assorbita da Treviso. L’urgente del presidente di commissione Pierferdinando Casini è far luce sulle presunte pressioni che la Banca d’Italia avrebbe fatto per la fusione tra l’istituto di Montebelluna e quello vicentino.

De’ Longhi ricostruisce a fiera – dieci anni dopo il rogo, l’azienda vuol ricostruire lo stabilimento

Cronaca. A 10 anni di distanza da quel 18 aprile in cui un’enorme colonna di fumo divampò per mezza giornata sopra la storica fabbrica De’ Longhi in zona fiera, segnale dell’incendio che disintegrò 40.000 metri quadri di strutture, ora quella che nel frattempo è diventata la prima azienda della provincia di Treviso intende ricostruire il magazzino e il capannone produttivi andati persi nel rogo. Il piano è sul tavolo del Comune già da mesi, le indiscrezione parlano di un raddoppio della volumetria.

La bancarotta del Biffi – patteggiato 1 anno e 7 mesi con l’ex gestore del mitico bar

Cronaca. Si è chiuso con l’applicazione della pena detentiva di 1 anno e 7 mesi su richiesta delle parti il procedimento penale a carico di Marco Vitale, ex gestore del Biffi, il famosissimo bar nella loggia dei Trecento chiuso ormai da tanto tempo, e famoso all’epoca per i panini alla porchetta, il vitello tonnato e i tramezzini. Vitale avevo chiesto il patteggiamento dopo che gli erano stati contestati i capi d’imputazione della bancarotta documentale e della bancarotta per distrazione. Il passivo avrebbe superato i 200.000 euro. LEGGI L'APPROFONDIMENTO

7,5 milioni per il parco sportivo – sorgerà a Monigo e ospiterà campi d’allenamento, spogliatoi e una tribuna

Sport. Tra San Liberale, Santa Bona e Monigo verrà posata entro fine 2018 la prima pietra del nuovo parco sportivo trevigiano, il cui progetto, presentato dall’assessore allo sport Michielan, è appena stato approvato dalla giunta comunale. La cittadella ospiterà due campi da basket, uno da volley, una tribuna per 900 persone, rampe da skateboard, campetti da rugby per i bambini e un’area verde. LEGGI L'APPROFONDIMENTO

Facebook Comments

You may also like

social tg+ 15 dicembre ed. sera

MOM cambia le linee in centro – deviazioni