Speciale CASA e Fai Da Te: l’orto domestico

Speciale CASA e Fai Da Te: l’orto domestico

- in Le ultime, Speciali
283
0
204 orto 51FTFGTxR8L__SX341_BO1,204,203,200_

Allestire e curare un piccolo orto domestico nel giardino di casa o sul balcone è un’attività istruttiva e utile, sia dal punto di vista puramente economico sia salutare. Garantirà un risparmio e cibo migliore, a km zero e controllato, senza dover dipendere da fonti esterne. Coltivare l'orto è diventato una moda seguita perfino Michelle Obama che ha allestito un orto alla Casa Bianca. Coltivare verdure e ortaggi, quali zucchine, pomodori, lattuga, cetrioli, carote, peperoni, è semplice e possibile anche se si dispone di poco spazio, anche solo uno spazio di due metri quadrati, in maniera intensiva e senza bisogno di attrezzature costose per allestirlo.ORTO-SCHEMA

Per prima cosa, delimitare l’area, utilizzate dei pali di legno non trattato e create un quadrato con una superficie interna di 2 metri quadri. Dividete il quadrato in 16 aree identiche come mostrato nel disegno, usando listelli di legno o delle corde: diverse piante possono essere piantate in filari, come le carote, i ravanelli, i cipollotti. Fondamentale la presenza di un rubinetto per l’irrigazione, soprattutto per gli ortaggi che hanno un alto contenuto d’acqua e necessitano di irrigazioni abbondanti e frequenti, meglio al tramonto o al mattino presto. Se invece non avete molto tempo o spazio a disposizione è possibile allestire un orticello pensile  anche  in terrazzo o sul balcone, optando per ortaggi contenuti ed erbe aromatiche con un gradevole impatto estetico. Tra le specie più facili da coltivare sono il basilico, rosmarino, erba cipollina e pomodori, ma anche timo, rosmarino, menta e cerfoglio.

I vasi più adatti sono quelli rettangolari, perché permettono di coltivare le piante in file, magari ponendo specie diverse nello stesso vaso, creando un fondo drenante con argilla espansa o altro materiale e aggiungendo  al terriccio da giardinaggio, un po' di sabbia grossa per aumentare il drenaggio dell'acqua. I concimi devono essere invece specifici per l'orticoltura e preferibilmente organici.

E se vuoi saperne di più, non perdere lo Speciale CASA E FAI DA TE  nel numero di Notizie +, in edicola dal 10 Marzo …

Alessandra Fraschini

Facebook Comments

You may also like

Eccellenze enogastronomiche a Cà dei Carraresi

Inizia domani, 1 Ottobre, la manifestazione dedicata alla celebrazione