Stop alle slot. Troppi bambini malati di gioco

Stop alle slot. Troppi bambini malati di gioco

- in Cronaca, Le ultime
289
0
slot

E’ finalmente arrivata una ordinanza che regola gli orari delle macchinette slot nei bar di Morgano nel Trevigiano, dopo una disperata richiesta da parte di diversi genitori.

Daniele Rostirolla, sindaco di Morgano, ha così con la sua ordinanza limitato l’utilizzo delle slot machines nei bar o piccoli locali del Comune, spesso, troppo spesso, utilizzate da minorenni malati di gioco.

Gli apparecchi potranno rimanere accesi solamente in mattinata dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22.

“Siamo partiti nella riflessione della concretezza di alcuni casi a noi noi: il gioco d’azzardo è una droga legalizzata dallo Stato e rovina le persone. L’unico modo per frenarlo è porre limitazioni - spiega il primo cittadino di Morgano - Le ricadute sociali sono gravissime e come Comune dobbiamo intervenire sui disagi creati da questo tipo di gioco: vengono chieste risposte di tipo sociale ad enti che oramai sono senza mezzi, eppure è lo stesso Stato che incentiva questo tipo di attività, autorizzandola”.

Lo stesso provvedimento è stato preso anche dal comune di Istrana e da altre città più grandi quali Padova.

L’ordinanza, ora in vigore, impone alle attività in possesso delle slot un adeguamento degli orari nel funzionamento delle macchinette, ed i trasgressori colti sul fatto dovranno pagare una multa che può arrivare fino a 500 euro.

Matteo Venturini

slot

Facebook Comments

You may also like

Referendum separatista a Mestre, manifesto per il doppio si

Si è fatto sentire ieri il Movimento Autonomia