TVB riprende la corsa, Cagliari sotterrata al Palaverde

TVB riprende la corsa, Cagliari sotterrata al Palaverde

- in Sport
191
0
51097676_10157127504977940_269510881451180032_n

DE' LONGHI TREVISO - HERTZ CAGLIARI 94-52

DE' LONGHI: Imbrò 11 (4/4, 1/5), Burnett 17 (5/10, 3/5), Alviti 17 (0/3, 5/6), Antonutti 7 (1/3, 1/1), Tessitori 11 (5/9, 0/1); Sarto 3 (0/1, 1/4), Saladini, Epifani 2 (1/2, 0/1), Chillo 10 (3/4, 0/1), Uglietti 6 (2/6, 0/1), Lombardi 8 (4/6, 0/1). All.: Menetti

HERTZ: Miles 18 (4/11, 2/2), Rullo 3 (0/4, 1/4), Rovatti 0 (0/1, 0/1), Janelidze 6 (2/4, 0/2), Johnson 13 (6/12, 0/2); Allegretti 2 (1/1 da 2), Galizzi, Picarelli 2 (1/4 da 2), Bucarelli 6 (1/2, 0/1), Matrone 2 (1/4, 0/1). All.: Iacozza

ARBITRI: Bartoli, Radaelli, Puccini

NOTE: pq 29-18, sq 57-33, tq 76-50. Tiri liberi: TV 11/15, CA 8/10. Rimbalzi: TV 30+15 (Tessitori 7+3), CA 24+10 (Johnson 6+2). Assist: TV 25 (Imbrò 9), CA 14 (Miles 5). Spettatori: 4128.

50936749_10157127289037940_6145731698131730432_nTorna a vincere la De' Longhi. E lo fa in maniera prepotente, convincente, dando spazio a tutti e ritrovando feeling tanto con le spaziature quanto con la difesa a uomo. Dopo la débacle di Bologna, al Palaverde TVB riprende la marcia con l'obiettivo del secondo posto alle spalle della Fortitudo - sconfitta nel finale l'Aquila a Udine mentre Montegranaro soffre terribilmente a Ferrara ma la spunta al supplementare issandosi a -4 dalla vetta. I biancocelesti stavolta risultano efficaci sin dai primi minuti di partita, sfruttando il pick'n'roll letale di Burnett: l'americano, sgravato da compiti di regia, sfodera tutto il suo repertorio offensivo ed a suon di triple prima e percussioni poi scava il solco (+11 già alla prima sirena). Quando poi si accendono anche Alviti e Tessitori, per Cagliari si fa buio pesto. La ripresa è un enorme garbage time, con la chicca dell'ultimo quarto in cui alla Hertz viene concesso un solo canestro, di Johnson, per un +42 finale eloquente.

"Al di là dell'avversario abbiamo compiuto un passo avanti come mentalità - afferma coach Menetti - Abbiamo avuto un buon piglio dall'inizio, confermando la costanza di concentrazione per quaranta minuti. Non è una questione di punteggio largo ma di quel che abbiamo messo in campo. Dobbiamo creare un'atmosfera che intimorisca sportivamente gli avversari. Il pubblico ci ha spinto. Velasco diceva che occorre una spinta da parte del pubblico, aveva ragione. Abbiamo lasciato qualche canestro facile nei primi quarti ma siamo saliti di tono nel prosieguo. Domenica avremo un'altra partita di questo genere, quindi mi aspetto un ulteriore miglioramento, soprattutto difensivo".

Facebook Comments

Leggi anche

Smettere di fumare si può: il corso per sole donne

Eliminare un vizio rischioso per la salute propria