“Un fedele ritratto”, nuovo album per Giorgio Barbarotta

“Un fedele ritratto”, nuovo album per Giorgio Barbarotta

- in Eventi
231
0

Cover Un Fedele Ritratto - Giorgio BarbarottaIl grande ritorno è stato a Vascon. È stato infatti sul palco della Festa d’Estate che Giorgio Barbarotta ha presentato il nuovo album "Un Fedele Ritratto". Il cantautore trevigiano, accompagnato dalla sua band, Nicola Accio Ghedin batteria, Stefano Andreatta basso, Giulio Moro chitarra, Angelo Michieletto chitarra, ha inanellato uno dopo l’altro i pezzi del cd fresco di pubblicazione, lanciato dal singolo "Camerino al neon" accompagnato dal video con regia di Dimitri Feltrin, in rotazione radiofonica e televisiva. 12 canzoni per un lavoro strutturalmente incentrato sulla forma canzone ma stilisticamente improntato alla ricerca lirica, sonora, ritmica. Barbarotta insiste sulla coesistenza tra linguaggi diversi proponendoci un album (il quinto a suo nome) quanto mai personale, autarchico e ricercato, ricco di molteplici sfumature musicali e difficilmente catalogabile. Poesia, rock elettrico, cantautorato folk, amosfere jazzy, un pizzico di psichedelia ed elettronica. L’album si apre con “Sbotta”, grido di denuncia contro il malcostume in tempo di crisi, prosegue con il singolo “Camerino al neon”, romantico elogio del quotidiano; è poi la volta di “La roba da buttare”, suggestivo e ipnotico ritratto d'ambiente, e di “Portami a casa”, originale e incalzante odissea notturna; “L'eclissi di sole” liquida, sommessa e intimista, “Come un principio d'estate” elegiaco omaggio alla leggerezza estiva e alla giovinezza, “Gratia Dei” preghiera e invocazione al sacro, “L'ancora e la deriva” allegoria sul connubio indissolubile tra stabilità e fuga, tra noto e ignoto, “Tutti giù per terra” sarcastico e attualissimo scioglilingua pessimista, “Nuovamente liberi”, sprone alla consapevolezza del rapporto tra tempi moderni e libertà, “Stelle e strisce” spudorato diario di viaggio USA; chiude infine la tracklist l'onirica "Echi di Tokyo", omaggio al volo e alla connessione tra mondi, popoli, culture. L’album, registrato e prodotto nel corso del 2013 al Virtual Studio di Treviso da Andrea De Marchi (Tolo Marton, Quarto Profilo) è disponibile in versione cd fisico e in digitale.

Facebook Comments

Leave a Reply

You may also like

I benefici dell’allenamento integrato

  Pubbliredazionale Stretching Energetico dei Meridiani e Nordic