Salutate la capolista

Salutate la capolista

- in Le ultime
239
0
IND_7508

Abbiamo già usato questo titolo e speriamo di continuare a farlo soprattutto dopo oggi, poichè siamo tornati a essere la capolista.

In un Palaverde tutto esaurito, con un tifo che si è fatto sentire dal primo all'ultimo secondo, Treviso torna a vincere nella partita più importante della stagione:

  • contro quella che sulla carta è la squadra favorita per tornare in seria A,
  • contro la squadra capolista e
  • contro la nemica di sempre Virtus Bologna.

Ecco i marcatori per Treviso: Perry 15, La Torre 14, Moretti 5, Fantinelli 7, Saccaggi 9, Rinaldi 7, Negri 3, Ancellotti 4.

Partono bene tutte e due le squadre e la partita si mette subito in un equilibrio che tieni tutti sul filo del rasoio, con sul fronte trevigiano un La Torre che mette 3 bombe su 3 e dall'altro un Rosselli che mette 7 punti per i bolognesi. Dopo 10 minuti di gioco la partita è tutta da giocare e Treviso conduce di 1 (17a 16)

nel secondi 10 minuti di gioco Treviso prende un lieve vantaggio nei primi minuti di 5 punti che grazie ad una discreta prova ai rimbalzi e i tanti errori della Virtus mantiene fino alla fine addirittura incentivandolo di un altro punto e così chiudono 32 De Longhi 26 Virtus.

Dopo l'intervallo la Virtus torna in campo decisa a riportare la patita in carreggiata e Treviso fatica molto a mantenere il vantaggio conquistato precedentemente, Bologna continua a premere e in un paio di occasioni si riporta sotto, bravi i ragazzi di Pillastrini a non perdere la testa e chiudere ancora a +6 45 a 39 il terzo quarto.

Ultimo quarto ormai è chiaro che vincerà chi manterrà i nervi saldi e sembra che Treviso la voglia proprio portare a casa sta partita, nonostante una prestazione tutt'altro che esaltante continua a mantenere il suo vantaggio e lo incrementa portandosi a 2 minuti dalla fine avanti di 8 punti (63 a 53). Bologna continua a commettere tanti errori e Treviso se ne approfitta portando a casa il match per 64 a 57.

Facebook Comments

You may also like

De Longhi affonda la Fortitudo

Alla fine la partita la vince una ottima