VINO: DA REGIONE VENETO 12,5 MLN DI EURO PER LA PROMOZIONE NEI MERCATI ESTERI – PRIORITÀ A NUOVI BENEFICIARI E NUOVI PAESI

VINO: DA REGIONE VENETO 12,5 MLN DI EURO PER LA PROMOZIONE NEI MERCATI ESTERI – PRIORITÀ A NUOVI BENEFICIARI E NUOVI PAESI

- in Cronaca, Le ultime
53
0
prosecco-wine-pouring-web

Per la promozione dei vini veneti nei nuovi mercati mondiali la Regione Veneto mette a bando 12 milioni e mezzo di euro. Lo ha deliberato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, nell’ambito del programma nazionale di sostegno per la viticoltura.

“Il Ministero per le politiche agricole - rende noto l’assessore regionale - ha definito solo il 29 settembre i dettagli del bando di promozione nazionale, il cosiddetto ‘invito’; la Giunta ha quindi prontamente approvato il provvedimento attuativo per i bandi regionali ed interregionali, in modo di consentire alle imprese vitivinicole del proprio territorio di programmare iniziative e investimenti per la campagna promozionale 2017-18”.

La dotazione finanziaria disponibile (totalmente derivata da fondi Ue) è dedicata a sostenere fino al 50 per cento della spesa, sino a un massimo di un milione e mezzo di euro, le attività di promozione regionali e interregionali promosse dalle organizzazioni dei produttori, dalle organizzazioni professionali, dai singoli produttori, dalle associazioni  temporanee, dai consorzi e dalle reti di impresa.

I progetti verranno valutati da un comitato tecnico che darà priorità ai soggetti che non hanno beneficiato in passato dell’aiuto pubblico, ai consorzi di tutela, ai progetti rivolti verso nuovi mercati o nuovi paesi terzi, e ai vini Dop  e Docg.

I bandi verranno aperti con apposito provvedimento, non appena la commissione consiliare darà il previsto parere, in modo che sia rispettato il termine del 4 dicembre per la definizione delle domande ammesse e finanziate.

Facebook Comments

You may also like

Matteo Salvini a Treviso. l’abbraccio della folla tra applausi, foto e strette di mano

Matteo Salvini oggi è arrivato a Treviso per