Ascotrade rinnova la partnership con Ascom Vittorio Veneto

Ascotrade rinnova la partnership con Ascom Vittorio Veneto

- in Economia, Le ultime, Treviso
118
0
ascotrade

Bollette meno care e nuovi servizi per le imprese del terziario dell’Alta Marca Trevigiana. Questi i termini del rinnovo dell’accordo tra Ascotrade, azienda di fornitura di gas ed energia elettrica di Pieve di Soligo, e Ascom Vittorio Veneto. Una partnership, iniziata nel 2015, che oggi è stata riconfermata ufficialmente a Vittorio Veneto, dove i presidenti delle due realtà, Stefano Busolin per Ascotrade e Michele Paludetti per Ascom Vittorio Veneto, si sono incontrati per la firma della nuova convenzione.

Grazie al rinnovo di tale accordo, gli associati Ascom continueranno a usufruire della consulenza di un incaricato Ascotrade e di un’offerta a loro dedicata, con uno sconto esclusivo sulla tariffa energetica. L’accordo sarà valido tanto per le attività che decidano di cambiare fornitore e diventare nuovi clienti Ascotrade, quanto per quelle che sono già clienti in regime tutelato per il gas e accettino di attivare un contratto luce nel mercato libero con Ascotrade. Confermata anche la possibilità di estendere i vantaggi dell’accordo alle proprie utenze domestiche e a quelle dei propri familiari, con indirizzi di fornitura in provincia di Treviso.

Una partnership che permette dunque alle imprese di ottimizzare i consumi energetici, garantendo un risparmio concreto, grazie a un rapporto fiduciario con un partner locale affidabile con cui le aziende possono avere un contatto diretto sul territorio. Un’iniziativa che per Ascom Vittorio rientra tra le tante studiate a favore degli associati, e che sottolinea, ancora una volta, l’impegno di Ascotrade per il proprio territorio. Perché solo la conoscenza diretta della realtà in cui l’azienda opera consente di rispondere alle sfide del mercato con servizi innovativi e sempre più tagliati sulle esigenze dei clienti, apportando così un vero beneficio all’intera società.

Facebook Comments

Leggi anche

Pedemontana, la relazione dopo lo smottamento di Trevignano

Riceviamo e pubblichiamo.   La Struttura di progetto