CNA Veneto, i dirigenti tornano sui banchi di scuola

CNA Veneto, i dirigenti tornano sui banchi di scuola

- in Economia, Le ultime, Treviso
367
0
platea

CNA del Veneto e Università sempre più vicini. La confederazione nazionale degli artigiani  e ECIPA Nordest, società di Formazione e Servizi delle CNA del Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, con Fondazione Ca’ Foscari hanno dato vita a un nuovo progetto di formazione rivolto ai dirigenti dell’associazione.

Academy CNA Veneto, questo il nome del laboratorio di formazione nato con l’obiettivo di sviluppare le competenze trasversali di chi rappresenta le pmi del Veneto, si arricchisce di un nuovo percorso. Con il coordinamento del segretario della CNA del Veneto Matteo Ribon e di Vladi Finotto, professore associato di strategia e imprenditorialità presso il dipartimento di management di Ca’ Foscari il percorso si snoderà attraverso i temi del welfare, dello sviluppo sostenibile, del turismo e dell’artigianato 4.0.

“Il nostro obiettivo è di rafforzare sempre di più la squadra perché possa interagire al meglio sul territorio e all’interno delle imprese – è il commento del Presidente di CNA Veneto Alessandro Conte – La formazione continua ci permette di essere quanto più possibile vicini e connessi alle esigenze reali del mondo della piccola e media impresa e dell’impresa artigiana. Vogliamo dare ai nostri dirigenti la possibilità di comprendere quali siano le nuove modalità di fare impresa, di essere realmente rappresentativi del territorio. La politica oggi non riesce da sola a riconoscere immediatamente le necessità delle imprese artigiane: sta a noi dunque lavorare perché queste necessità emergano chiaramente”.

Un progetto che è anche un investimento sul futuro, come sottolinea Matteo Ribon: “Puntiamo sulla formazione perché riteniamo fondamentale far crescere una squadra sempre più competente in grado di rispondere alle sfide dell’economia che, come sappiamo, è in continuo mutamento. Questo percorso inaugura una stagione nuova anche nella relazione con l’Università che per noi è sinonimo di crescita e apertura al futuro”.

“Il percorso di progettazione – rivela Vladi Finotto – prevederà l’intervento da parte di esperti ma soprattutto il coinvolgimento in workshop di progettazione di soluzioni e servizi utili alle imprese per affrontare le sfide del futuro. Abbiamo capito che proprio le sfide a cui sono sottoposte le imprese artigiane richiedono di acquisire conoscenze e competenze nuove. Questo percorso declinerà la formazione non solo impartendo informazioni ma, nello stile di Ca’ Foscari, attraverso un percorso partecipato proverà a costruire, insieme a chi partecipa, uno sguardo sul mondo e una visuale condivisa che ci consentirà di creare delle traiettorie di sviluppo fattibili”.

Gli appuntamenti che si terranno nella sede della CNA del Veneto in via della Pila 3/B a Marghera inizieranno venerdì 7 febbraio e vedranno la partecipazione di esponenti della CNA, di esperti di settore come Silvia Ranzato, consulente certificazione Family Audit, oltre che di docenti universitari come Vladi Finotto e di Paolo Gubitta, professore ordinario di Organizzazione aziendale e family business, vicedirettore del dipartimento di scienze economiche ed aziendali dell’Università di Padova e di ricercatori come Valentina De Marchi, ricercatrice presso il dipartimento di scienze economiche ed aziendali dell’Università di Padova e Damiano De Marchi, ricercatore per otto anni del CISET, il centro internazionale di ricerca sull’economia turistica di Ca’ Foscari.

Facebook Comments

Leggi anche

Stagnazione industriale: “Mancano le infrastrutture”

“Senza una politica industriale di medio e lungo