Dal 10 al 16 settembre torna l’edizione trevigiana di Sole Luna Doc Film Festival

Dal 10 al 16 settembre torna l’edizione trevigiana di Sole Luna Doc Film Festival

- in Le ultime, Treviso
82
0
palco

Arriva a Treviso dal 10 al 16 settembre la 5^ edizione trevigiana di Sole Luna Doc Film Festival, finestra internazionale sul cinema del reale, con più di 40 fra documentari e cortometraggi.

Il Sole Luna Doc Film Festival, giunto al 13° anno di vita si terrà in due prestigiose location: la Chiesa di San Gregorio Magno e la sede di TRA a Ca’ dei Ricchi.
La settimana del Sole Luna diventa così una occasione unica per assistere alla proiezione gratuita di film documentari ed incontrare autori internazionali.
Anche quest’anno il festival è insignito della MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, uno tra i massimi riconoscimenti conferiti dallo Stato a un evento culturale.

IL PROGRAMMA

Delle 40 proposte cinematografiche in programma, 28 sono i documentari selezionati all’interno del concorso, già presentati con grande successo a Palermo. Il concorso è diviso in tre sezioni: Human Rights che tratterà tematiche inerenti i diritti fondamentali dell’uomo, The Journey con storie di viaggi reali e simbolici, Short Docs dedicata ai cortometraggi.
La selezione è stata curata da Lucia Gotti Venturato, presidente dell’associazione, dai direttori artistici del festival Chiara Andrich e Andrea Mura e dal videomaker Bernardo Giannone.
Le opere di ciascuna sezione saranno oggetto di valutazione da parte di tre giuriela giuria del premio Soundrivemotion per la miglior colonna sonora, la Giuria della scuola composta da docenti e studenti delle scuole superiori della città e la Giuria Interazioni composta da beneficiari del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati SPRAR promosso dal Comune di Treviso.
Verranno inoltre assegnati il premio del pubblico ed il Premio Rubino Rubini dedicato alla memoria del grande documentarista e co-fondatore del Sole Luna Doc Film Festival.
Accanto al Concorso, molte altre proiezioni, che portano a 40 le proposte cinematografiche complessive, cui si affiancano numerosi eventi collaterali.

Il Sole Luna Doc Film Festival, che ha avuto il suo esordio nel 2006 a Palermo, dal 2014 si svolge anche a Treviso con grande successo di pubblico. Dal 2016 l’associazione collabora inoltre all’organizzazione del Festival dei Diritti Umani di Milano con una rassegna di film documentari che si svolge alla Triennale.
Peculiarità del Sole Luna Doc Film Festival, è di aver creato un network in tre diverse città italiane, Palermo, Treviso e Milano, cui si aggiungerà l’anno prossimo Roma, presentando, pur con modalità differenti, un percorso cinematografico unico che valorizza la recente produzione internazionale di cinema del reale.

Il festival inoltre ha rafforzato la sua presenza sul territorio trevigiano partecipando attivamente alle attività di varie realtà culturali e facendo parte di Treviso Festival, la rete dei festival trevigiani.

Sono legami forti quelli che il Festival in questi anni di presenza è riuscito a stabilire, in primis tra le persone che lo animano e rendono possibile. Con questo spirito l’associazione Sole Luna-Un ponte tra le culture lancia il bando per la selezione dei volontari 2018 (tutte le info su www.solelunadoc.org). I ragazzi avranno tempo fino al primo settembre per presentare le proprie candidature e mettersi alla prova con gli aspetti organizzativi e di comunicazione di un importante evento culturale.

Anche quest’anno il Festival mette in primo piano la formazione con l’inedito workshop “Da Godzilla a Tarkovskij. La funzione della musica e del sound design nel cinema e nel video” organizzata da Soundrivemotion in collaborazione con Sole Luna, un ponte tra le culture. Destinato a filmmakers, musicisti, tecnici audio, studenti o anche solo appassionati del mondo del suono per il cinema e il video, il workshop si svolgerà nei giorni 17 -18 – 19 settembre a Treviso. Per iscriversi bisogna fare domanda entro il 7 settembre. 
Il laboratorio sarà condotto da due compositori di musiche per film: Giovanni Schievano e Jan Maio e vedrà la partecipazione di un regista, Antonio Martino, un’attrice e cantante: Maria Roveran e un tecnico audio: Elisabeth Armand. La teoria sarà completata da una fase di dimostrazione pratica presso lo Studio Syncro di recentissima apertura. Durante il workshop si avrà modo di capire come nasce l’elaborazione di un progetto sonoro, di conoscere i meccanismi di pre e post produzione e quali siano i software e gli hardware necessari.
Informazioni ed iscrizioni workshop su https://soundrivemotion.com/workshop/

Facebook Comments

You may also like

Neoplasie urologiche, nuove tecniche all’ospedale di Conegliano

Neoplasie urologiche, l’Ospedale di Conegliano punta, grazie alla