Domenica TVB-Brescia al Palaverde (h17.30)

Domenica TVB-Brescia al Palaverde (h17.30)

- in Le ultime, Sport, Treviso
84
0
pubblicoMGR_1244-773x380
Nona giornata di Serie A per la De' Longhi Treviso Basket, che riceverà domenica alle 17.30 al Palaverde la Germani Brescia. Dopo le prime 8 giornate, TVB è a quota 6 punti, mentre Brescia è nella parte alta della classifica, facendo parte del gruppo delle terze con 10 punti, dietro solo a Virtus Bologna e Brindisi. Nell'ultimo turno la De' Longhi ha perso a Bologna con la Virtus (84-79), mentre la Germani ha vinto 91-74 con Varese con 19 di Abass e 18 di Landsdowne. Squadra al completo per coach Max Menetti.
Arbitri: Filippini, Grigioni e Morelli
Media: diretta video in streaming su Eurosport Player (in abbonamento). Aggiornamenti e interviste post gara sulla pagina Facebook di Treviso Basket.
Biglietti: ancora disponibili biglietti per ogni ordine di posto, casse del Palaverde domenica aperte dalle 16.00. Prevendita fino a sabato nei punti vendita (vedi sito www.trevisobasket.it, sezione biglietteria) e fino a domenica alle 12.00 on line sul sito e su www.vivaticket.it 
Jordan Parks, ala  di TVB: ""La partita con Bologna, anche se non siamo riusciti a portarla a casa, ci ha fatto capire che possiamo giocarcela con chiunque. Domenica arriva al Palaverde una delle squadre piu' forti di questo inizio stagione, Brescia sta dimostrando tutto il suo valore e verrà a Treviso per continuare a vincere. Noi non abbiamo alternative, dobbiamo giocare al massimo e difendere con energia per tutta la partita, senza pause. Solo se eliminiamo alti e bassi e giochiamo con continuità possiamo battere squadre come Brescia, e con l'aiuto del nostro pubblico ci proveremo."
 
OGGI, Venerdì, ALLE 15,30 PRESSO LA PALESTRA TVB DI SANT'ANTONINO LA CONFERENZA STAMPA DI COACH MAX MENETTI PER LA PRESENTAZIONE DEL MATCH, IN DIRETTA ANCHE SULLA PAGINA FACEBOOK TG PLUS SPORT

Facebook Comments

Leggi anche

Treviso Siamo Noi: 61 consorziate, nuovi progetti e un futuro roseo (anzi, biancoceleste)

Superava il centinaio di presenti la famiglia Treviso