Fondazione Città di Roncade, il sindaco nomina il nuovo CDA

Fondazione Città di Roncade, il sindaco nomina il nuovo CDA

- in Le ultime, Solidarietà, Treviso
131
0
consegna_pasti_dom

Fondazione Città di Roncade, il sindaco Pieranna Zottarelli ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione. Una squadra rinnovata che punta a far crescere ancora la Fondazione, nata nel 2006 per volontà dell’Amministrazione dell’ex primo cittadino Simonetta Rubinato. Sarà proprio quest'ultima a ricoprire il ruolo di Presidente, affiancata da altri due componenti del Cda Giulio Antonini e Luca Campana.

Ringrazio Simonetta Rubinato, Giulio Antonini e Luca Campana per aver accettato di offrire il loro contributo alle nuove sfide sociali – è il commento del sindaco di Roncade Pieranna Zottarelli avremo bisogno delle loro competenze professionali e relazioni istituzionali, sviluppate in anni di attività, per dare nuovo impulso al welfare di comunità. Questa squadra nasce con l'obiettivo di far crescere ancora di più la Fondazione, una realtà che può mettere in sinergia pubblico e privato, e che si è dimostrata negli anni una scelta vincente e lungimirante per far crescere i servizi e restituire in parte al territorio le risorse investite per realizzare la casa di riposo”. 

Tredici anni fa la Fondazione nasceva con l'obiettivo prioritario di dare vita alla Residenza Sanitaria Assistita. Numeri alla mano l'intera struttura (completati i due stralci, l'arredo e includendo il costo del terreno) è costata oltre 9milioni e 100 mila euro, di cui il 38 per cento (circa 3milioni e 400 mila euro) erogati dalla Regione, il 62 per cento (quasi 6 milioni di euro) sostenuti dal Comune di Roncade e dalla Fondazione stessa. La Fondazione, a sua volta, ha conferito al Comune per l’uso della struttura oltre 1milione e 800 mila euro alla fine di quest’anno, ma ha potuto realizzare direttamente anche investimenti a beneficio del territorio per oltre 3milioni e 250mila euro. Interventi destinati soprattutto (ma non solo) alla realizzazione del secondo stralcio della Residenza che, a causa dei vincoli legati al patto di stabilità e dei tagli alla finanza locale avvenuti dal 2010 in poi, il Comune non avrebbe potuto completare.

Quando sento parlare di autonomia penso a quanto Roncade sia stata un Comune precursore, dando vita a una realtà che ci ha consentito di realizzare tutto questo – sottolinea il sindaco Pieranna Zottarelli –. Guardando al futuro della Fondazione la sfida sarà sempre più quella di renderla un soggetto capace di rispondere ai bisogni di comunità, un punto di riferimento per chi ha bisogno. Il tema dell'invecchiamento è di sempre maggiore attualità. Basti pensare che l'incidenza degli over 65 sul totale della popolazione a Roncade è passata dal 16 per cento del 2002 al 21,4 del 2008. Nello stesso periodo la stessa percentuale è passata dal 17,4 al 21,6 nella provincia di Treviso, mentre nella Regione del Veneto è passata dal 18,3 al 22,6. Sarà quindi sempre più necessario sviluppare la programmazione e l'erogazione di servizi integrati, volti alla domiciliarità e alla promozione dell'invecchiamento sano e attivo”. 

Facebook Comments

Leggi anche

Ferragosto con food, drink e musica a Treviso città ma immersi nel verde

Ferragosto in città, ma immersi nel verde. A