Forum Ambiente Treviso, sabato 19 si parla di acque inquinate

Forum Ambiente Treviso, sabato 19 si parla di acque inquinate

- in Eventi, Le ultime
395
0
oasi-cervara-3

La gestione delle acque a Treviso abbraccia una molteplicità di usi e funzioni che conferiscono al vivere in un luogo sicurezza, salubrità, fruibilità, costi accettabili. Il tema sarà trattato nel Work-shop Forum Ambiente Treviso “Inquinamento delle acque a Treviso, tecnologie disponibili sul mercato, attuale piano interventi” che si terrà il 19 gennaio 2019 a Treviso presso l’auditorium del Museo Bailo dalle ore 15:30 alle 18:30.

Nella quinta conferenza organizzata dal Forum Ambiente si è evidenziato che l’80% delle abitazioni di Treviso manca di  collegamento alla rete fognaria. Non solo. La maggior parte delle vasche biologiche e pozzi Imhoff sono malfunzionanti e inefficaci. Le ripercussioni sullo stato delle acque di Treviso è solo intuibile. L’Amministrazione comunale e ATS sono consapevoli della situazione e, come affermato dall’Assessore all’Ambiente Alessandro Manera, si stanno attuando le azioni previste dal Piano Interventi. Le azioni previste saranno sufficienti? Ci sono parecchi dubbi al riguardo.

In tale prospettiva si colloca il work-shop che desidera informare non solo gli addetti ai lavori ma anche i cittadini di Treviso che amano il vivere salubre.

Il workshop si svilupperà tramite due relazioni principali: la prima è del Presidente di Italia Nostra, ing. Romeo Scarpa, che farà il punto dello stato dell’inquinamento delle acque a Treviso (in ingresso, lungo i canali in città e in uscita nel Sile. La seconda relazione sarà tenuta dal dott. Paolo Trombetti, Presidente dell’Associazione Italiana Tecnologie Trenchless (IATT) che raggruppa gli operatori e utenti del settore delle costruzioni di tubazioni e di installazioni di reti per la gestione delle acque; il suo intervento illustrerà le tecnologie non invasive (dette nodig) disponibili sul mercato per realizzare i collegamenti fognari e le fognature stesse, anche in aree storiche. Successivamente ci saranno due interventi integrativi da parte delle Associazioni “Treviso sotterranea” e “Open Canoe” che forniranno elementi di valutazione aggiornati sullo stato delle acque a Treviso.

Il workshop si concluderà con una tavola rotonda in cui i relatori e i principali portatori di interessi (Amministratori Comunali, Parco del Sile, Ricercatori, ATS) di Treviso potranno intervenire per dare un loro contributo per la futura gestione delle acque.

Con questo workshop il Forum Ambiente ambisce promuovere la gestione delle acque con un approccio integrato finalizzato a concretizzare le azioni già pianificate e soprattutto quelle futuribili adottando soluzioni moderne non invasive. Le informazioni, i riferimenti, le esperienze saranno poi utilizzate nei Processo di Contratto di Fiume Botteniga-Pegorile-Giavera e Storga-Limbraga.

Facebook Comments

Leggi anche

Il piano industriale del Veneto e le reti innovative regionali

La Regione Veneto e la Fondazione Univeneto -