I Globetrotter del Prosecco DOC sbarcano in Australia

I Globetrotter del Prosecco DOC sbarcano in Australia

Prosecco DOC in Australia

Nel loro continuo solcare il mappamondo i Globetrotter del Prosecco Doc, dopo una intensa attività di masterclass tenute a Taiwan e rivolte ad operatori e wine lovers, sono approdati solo pochi giorni fa a Melbourne per partecipare, in qualità di sponsor principale, al Business Award Gala promosso dalla Camera di commercio italiana in Australia. Per la comunità di connazionali che vive nel Quinto Continente si tratta del più importante evento dell'anno e della migliore occasione per ripercorrere le tracce dei sapori della cucina italiana grazie a piatti ottenuti nel più rigoroso rispetto della tradizione.

Il Prosecco, che verso l'Australia nei primi nove mesi del 2019 ha visto registrare un incremento delle esportazioni, in volume, del 13% sullo stesso periodo dell'anno precedente, nell'area ha sicuramente ancora molto da esprimere. La sua presenza nel continente, infatti, vale appena 22 mila ettolitri, circa  l'1,60% dell'intero business mondiale, ma si tratta di una quota già doppia se confrontata, ad esempio, con quella dell'intera Asia.

Nella serata di Melbourne, il 9 novembre, il Prosecco fornito da 11 aziende, è stato servito in tre diversi momenti ed è stato il protagonista in occasione del conferimento di alcuni riconoscimenti a giovani imprenditori e a soggetti che, a vario titolo, contribuiscono al mantenimento dei rapporti fra gli italiani d'Australia e il Bel Paese.

Ma le rotte tracciate sulle carte del pianeta per i portabandiera delle bollicine veneto-friulane in questo autunno sono molto dinamiche. Fra il 20 ed il 24 ottobre le iniziative di rafforzamento dei rapporti commerciali hanno avuto come teatro varie sedi istituzionali di Montreal, in Canada. Qui, oltre a progetti volti ad ottimizzare la distribuzione del prodotto, soprattutto nel Quebec, si è parlato delle varie proposte di promozione delle terre del Prosecco in chiave turistica.

Un balzo verso occidente sopra l'Oceano Pacifico ha quindi portato il sistema del Prosecco a Tokyo dove, fra il 29 ed il 30 ottobre, sono stati coinvolti clienti, operatori nel mercato giapponese e mezzi di stampa in degustazioni, seminari di approfondimento e momenti conviviali.

La stagione continua e per il mese in corso, fra i molti appuntamenti in calendario, quello che spicca più di altri è la trasferta a Mosca, nei giorni 25 e 26, in occasione del “Tre bicchieri World Tour” di Gambero Rosso. Anche in questo caso sono previsti un convegno di presentazione dettagliata agli operatori sia del Prosecco che del territorio di produzione, oltre ad un evento in collaborazione con “50 Top Italy - Guida dei migliori ristoranti italiani nel mondo”. In questo caso il Consorzio di tutela parteciperà ad un evento il cui focus sarà l'abbinamento del Prosecco con la pasta. La trasferta moscovita si conclude il 27 novembre con un concerto dell’orchestra Novaya Rossya accompagnata dalla cantante di fama mondiale Olga Borodina, diretto dal M° Bashmet: le autorità e gli ospiti d’onore  brinderanno con Prosecco Doc.

Facebook Comments

Leggi anche

Furti in casa: a Roncade un incontro per prevenirli

I furti in casa? Evitarli è possibile, grazie