E-Distribuzione, il taglio del nastro per l'inaugurazione
E-Distribuzione, il taglio del nastro per l'inaugurazione

In Veneto e Friuli presidia 88.000 km di rete elettrica, 154 impianti primari e oltre 38 mila cabine secondarie, per un servizio erogato a oltre a 2.700.000 utenze: si trova a Mestre, dopo gli interventi di ammodernamento effettuati, che lo hanno reso anche più ampio e resiliente, uno dei Centri Operativi di E- Distribuzione più tecnologicamente avanzati d’Italia. La struttura è stata inaugurata questa mattina, alla presenza, tra gli altri del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

“E’ un orgoglio per la nostra città – ha sottolineato il primo cittadino – avere un Centro come questo, di eccellenza europea, e mi piace ricordare anche che qui non solo distribuiamo, ma pure, a Porto Marghera, produciamo energia elettrica.

L’innovazione tecnologica è in ogni caso l’unica strada percorribile per garantirci un futuro, perché il progresso non è scontato. Bisogna continuare a progredire, a migliorare i servizi da poter offrire alle nostre imprese per essere performanti: e per poter realizzare tutto ciò serve un contesto sociale favorevole, un’opinione pubblica che comprenda che questa è l’unica soluzione possibile.”

Presenti alla cerimonia anche il presidente della Regione, Luca Zaia, il prefetto di Venezia, Michele Di Bari, il presidente di Confindustria Veneto Est, Leopoldo Destro, e, in qualità di padrone di casa, l’amministratore delegato di E- Distribuzione, Vincenzo Ranieri.

Il Centro Operativo di viale san Marco, è di fatto il “quartier generale della rete elettrica”’ di E- Distribuzione del Nord Est d’Italia. Le sue postazioni operative sono dotate di tecnologia di ultima generazione, propedeutiche al monitoraggio continuo ed in ‘tempo reale’ della rete elettrica veneta e friulana.

Negli spazi del Centro controllo operativo, viene gestita la rete elettrica di media tensione (20.000 e 10.000 V) coordinando anche i Centri operativi di Verona e Udine, con la possibilità di intervenire immediatamente in caso di guasto o di attività programmate, su tutta la rete elettrica del Veneto e Friuli.

Ad esso competono inoltre la analisi e gestione delle situazioni critiche e dei disservizi, effettuando da telecontrollo tutte le manovre per ripristinare il servizio elettrico e, ove non possibile, indirizzando gli interventi sul posto del personale operativo e, se necessario, facendo pervenire i gruppi elettrogeni con l’obiettivo di ripristinare il servizio alla clientela nel minor tempo possibile. Dal Centro operativo vengono coordinate le attività di ripristino del servizio elettrico nelle emergenze anche attraverso specifici piani condivisi con le istituzioni ed in coordinamento con altri gestori di servizi essenziali.