Bambini che, con il loro talento, aiutano i loro coetanei che stanno vivendo un momento di difficoltà: si tratta dei settanta piccoli cantori del Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano, diretti dal maestro Bruno Casoni, che giovedì 21 dicembre, per la prima volta a Treviso, si esibiranno in un Concerto di Natale benefico per la Pediatria dell’ospedale Ca’ Foncello, al Teatro Comunale Mario Del Monaco. L’evento è organizzato, come ormai da tradizione in occasione delle festività natalizie, dall’Ulss 2 Marca trevigiana con il supporto del Comune di Treviso e del Teatro Stabile Veneto.

In apertura della serata si esibirà il Coro di Voci Bianche e Giovanile dell’Associazione Musicale Manzato di Treviso, diretto dalla maestra Livia Rado. Il ricavato della vendita dei biglietti, già quasi sold out, verrà interamente devoluto all’associazione Per Mio Figlio onlus che lo investirà in un nuovo progetto della Pediatria di Treviso, dedicato all’implementazione della specialità di gastroenterologia pediatrica. Ne hanno parlato oggi, a Villa Carisi, il direttore generale Ulss 2, Francesco Benazzi, con il direttore della Pediatria del Ca’ Foncello, Stefano Martelossi, e il presidente di Per Mio Figlio, Andrea Rizzo. 

Presente anche,  in collegamento da Milano, il responsabile del Dipartimento Musica dell’Accademia Teatro alla Scala, Daniele Borniquez: “È un onore per noi essere presenti con questa iniziativa culturale benefica, e siamo lieti che ad accompagnarci in questo evento ci siano le piccole promesse locali del Coro Manzato. Il programma della serata sarà sicuramente godibile, all’insegna della gioia e beneaugurante”.

“Bimbi che cantano per i bimbi, una gioia incredibile: sono certo che il Concerto di Natale sarà una serata unica per le emozioni che le Voci Bianche della Scala trasmetteranno a tutti noi – ha commentato Andrea Rizzo -. È in occasioni come questa che il legame tra territorio, associazioni e Pediatria diventa tangibile. 26 anni fa è nato il sodalizio tra Per Mio Figlio e l’Ulss 2 e il suo comitato scientifico, che ci indirizza nelle raccolte di fondi per eventuali investimenti e acquisti di nuove tecnologie; siamo molto grati di poter essere un ponte tra la generosità delle persone e le esigenze della sanità locale”.  

“Ringrazio di cuore il direttore generale Benazzi, Andrea Rizzo e l’Accademia Teatro alla Scala per questo evento cui sono certo sarà un piacere partecipare. Evento che ci aiuterà nella realizzazione di questo nuovo progetto che vede l’implementazione dell’endoscopia pediatrica, nella Cittadella della Salute di Treviso – ha spiegato il primario Martelossi -. In programma l’acquisto di una nuova piastra strumentale adatta ai piccoli pazienti, la realizzazione di una stanza “a misura di bambino” dove opererà un team di specialisti formato da pediatra, chirurgo pediatrico, endoscopista dell’adulto e due nuove figure professionali quali il pediatra e il chirurgo esperti in gastroenterologia pediatrica. Un altro importante progetto che renderà l’ospedale di Treviso un polo importante a livello nazionale”.

“Non posso che ringraziare l’Accademia Teatro alla Scala di Milano per la sensibilità e il privilegio donatoci nell’assistere allo spettacolo di bimbi che si impegnano per i loro coetanei che affrontano problemi di salute, nonché Per Mio Figlio, da sempre vicina alla Pediatria di Treviso. Grazie alle raccolte fondi che l’associazione organizza possiamo sviluppare progettualità importanti, come quella della Stanza dei Sogni, e nell’acquisto di tecnologie d’avanguardia. Quest’ultimo progetto, dedicato alla specialità della gastroenterologia pediatrica, rappresenta una implementazione che ci aiuterà ad attrarre pediatri che potranno specializzarsi in un’attività particolare, rendendo Treviso un polo di rete a supporto, anche, degli ospedali Spoke”.

I biglietti sono acquistabili online, tramite il sito del Teatro Del Monaco o presso la biglietteria.