Mangia e bevi nel weekend: il festival delle Regioni a Mogliano

Mangia e bevi nel weekend: il festival delle Regioni a Mogliano

- in Le ultime
249
0
ComuneMogliano-Festival-delle-Regioni-archivio-2

Appuntamento da non perdere nel fine settimana (sabato 13 e domenica 14 ottobre) a Mogliano Veneto, con le eccellenze enogastronomiche regionali. In Piazza Caduti si svolgerà la terza edizione del Festival delle Regioni, una manifestazione che, cogliendo l’onda del successo del buon cibo e del buon vino, è andata crescendo di anno in anno, raddoppiando il numero delle aziende presenti che saranno 70, rispetto alle 33 della prima edizione ed alle 60 dello scorso anno.

Artigianato e cultura affiancheranno cibo e vino per dare una rappresentazione più completa delle regioni espositrici che sono la Toscana, regione ospite con 21 stand, Marche con 14 espositori, Emilia Romagna rappresentata da 9 aziende, e Veneto, con 21 stand. L’iniziativa è promossa dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con Pro Loco Mogliano, Slow Food Treviso e Coldiretti – Campagna Amica Treviso.

“Mettendo in piazza le eccellenze di ciascuna regione diamo vita ad una sorta di contest, nell’ambito del quale il pubblico, che ha sempre risposto massicciamente, ha anche il ruolo di giurato. Potrà confrontare le varie proposte e stabilire in base al suo gusto quale è più di suo gradimento. Abbiamo voluto tenere alto anche quest’anno il livello qualitativo dell’offerta, non essendo interessati ad una kermesse del “mangia e fuggi”. Crediamo che anche questa iniziativa possa e debba far scoprire e riscoprire in alcuni casi materie prime che si differenziano in ciascuna regione e fanno dell’Italia uno degli scrigni della cultura agricola, enoica e gastronomica. Siamo convinti che iniziative come questa possano far crescere il circuito turistico attratto dalla nostra città”, affermano il Sindaco Carola Arena e l’assessore alla cultura Ferdinando Minello.

Tra gli appuntamenti da non perdere, due Laboratori del Gusto a cura Slow Food, a numero chiuso (massimo 35 persone su prenotazione al n. 3357747008), una degustazione verticale di cinque annate di La Poja, prodotto con uno dei vitigni autoctoni della Valpolicella, la Corvina Veronese, dall’Azienda Allegrini di Fumane(VR), e una verticale di Parmigiano Reggiano delle annate 2009, 2010, 2015, 2016, prodotto dal Santa Rita Bio Caseificio Sociale 1964 – Serramazzoni, Modena, con latte di mucca Bianca Modenese e Presidio Slow Food.

Ma questa è l’eccellenza delle eccellenze, perché nella due giorni moglianese, ci saranno anche Percorsi del Gusto proposti da Coldiretti – Campagna Amica, su asparago di Badoere, verdicchio delle Terre di Jesi e grani antichi toscani (sabato alle 18.00, spazio eventi) e oca in onto del Mondragon, pecorino toscano e olio extra vergine delle marche (domenica alle 18.00, spazio eventi). Tra i prodotti esposti, formaggi di pecora, capra e vaccini, vini delle quattro regioni, olio evo monovarietale e blend, legumi dalla cicerchia al farro ai grani antichi, miele e confetture.

Tra le curiosità Mandorlato di Modigliana, cioccolatini all’olio, ragù di chiocciole, chiocciole al sugo, agricosmesi con bava di lumaca, Sfratto dei Goym, tozzetti ebraici di Pitigliano, Panigaccio di Podenzana: pane tipico autentico, il fagiolo verdon di Roncade, la birra doppio malto con radicchio di Treviso tardivo bio, i formaggi morlacco, bastardo e imbriago del Grappa,e il riso di Grumolo delle Abbadesse, quasi tutti presidi Slow Food. Non mancherà la possibilità di degustare le proposte tipiche regionali nei vari stand gastronomici che saranno allestiti in piazza e di acquistare queste e tante altre prelibatezze, accompagnati da momenti di spettacolo e animazione per grandi e piccoli.

Facebook Comments

You may also like

Pedemontana: Villorba getta acqua sul fuoco

In relazione al Tracciato della Pedemontana che attraverserà