Da Padova a Treviso: i talenti emergenti dello sport locale

Da Padova a Treviso: i talenti emergenti dello sport locale

- in Sport
151
0
Prato_5_con_Santo

Alex_Del_Piero_Sydney_FC_2_croppedDa sempre terra natale di grandi personalità sportive, il territorio veneto compreso tra Padova, Venezia e Treviso continua a “produrre” eccellenze dello sport nazionale. Se ai nostri giorni e in passato gli appassionati si sono innamorati delle imprese di Roberto Baggio e Alex Del Piero (nel calcio), di Elia Viviani (ciclismo) e di Luca Dotto (nuoto), oggi sono pronti ad assistere alla scalata di tre nuovi talenti emergenti: Marco Varnier, Luca Stevanato e Nicola Akele. Andiamo a conoscerli.

Classe 1998, nato a Padova, Marco Varnier è uno dei nomi nuovi del calcio italiano. Basti pensare che ad appena vent'anni ha già alle spalle due stagioni di Serie B nel Cittadella, una delle quali (quella 2017/2018) giocata da titolare e conclusa con due reti e due assist in trentaquattro presenze.

Numeri importanti che, uniti alla leadership e alla capacità mostrata nel guidare una delle difese rivelazione del campionato cadetto, l'hanno portato a essere inserito nella graduatoria dei migliori cinquanta prospetti del calcio europeo di Cies – Football Osservatory.

Sotto il profilo tecnico, Varnier, tifoso dell'Inter e grande ammiratore di Alessandro Nesta, ricorda per velocità e senso della posizione il primo Andrea Barzagli, stella della Juventus e della Nazionale. Doti che hanno convinto l'Atalanta, società da sempre attentissima ai giovani talenti, a investire su di lui e a prelevarlo in prestito con obbligo di riscatto dal Cittadella nell'ultimo calciomercato. L'esordio in Serie A è per ora rimandato: il padovano ha rimediato un brutto infortunio al ginocchio durante la preparazione e il ritorno in campo è previsto per i primi mesi del 2019.

luca-steva10-stevanato-thumb-400x533-220828Arriva da Padova anche Luca “steva10” Stevanato, uno dei nomi nuovi del poker sportivo italiano. Nato nel 1989 a Massanzago, Stevanato si è affermato negli ultimi anni come uno dei più forti giocatori di Texas Hold'em online.

La passione per la disciplina nasce nel 2009 grazie alle prime partite con gli amici e ai tornei vinti nei circoli locali, ma è nel 2011, con la scoperta dell'online e con la specializzazione negli MTT (tornei multitable online) che trova piena espressione.

Basti pensare ai risultati raggiunti in sette anni di carriera: una vittoria in un Sunday Evening di PokerStars, due secondi posti nel Sunday High Roller e nel Sunday Zoom e una lunghissima serie di piazzamenti nei primi dieci nei principali appuntamenti organizzati dalla Casa della Picca Rossa.

Quattro anni fa il risultato più prestigioso: dopo una serie di tornei condotti sempre all'attacco, Stevanato diventa il vincitore della leaderboard TCOOP 2014, uno degli appuntamenti più seguiti e partecipati del panorama nazionale. Una vittoria che l'ha consacrato tra i nomi nuovi del poker italiano e che gli ha permesso di staccare il pass per il Main Event IPT di quell'anno.

Dal rettangolo verde, e passando per il tavolo verde, cambiamo terreno di gioco e spostiamoci al parquet per parlare di Nikola Akele, uno dei cestisti di maggior prospettiva del panorama tricolore. Ala piccola classe 1995, Akele inizia la carriera nel basket professionistico nella stagione 2013-2014 con la canotta della Reyer Venezia ed esordisce in Serie A il venti ottobre contro la Sutor Montegranaro.

Nel 2014 la svolta della carriera. Il ragazzo di Treviso decide di volare negli Stati Uniti per frequentare la High School Img Academy. Mai decisione fu più azzeccata. L'anno trascorso gli consentirà di essere reclutato da Rhode Island, college di Division 1, la massima espressione del basket universitario statunitense. Una scelta che gli permetterà anche di partecipare con un ruolo di primo piano al torneo NCAA del 2017. A luglio di quest'anno altro turning point: Akele decide di lasciare il college per firmare un contratto con i Roseto Sharks di Serie A2.

Non mancano neanche le esperienze in nazionale per il trevigiano. Dopo aver completato la trafila delle giovanili azzurre, Akele è stato convocato lo scorso dieci luglio nella Nazionale Sperimentale allenata da Meo Sacchetti in vista di un raduno (dal 23 luglio al 1° agosto) e del torneo amichevole giocato contro Germania, Paesi Bassi e Usa East Coast All Star.

About the author

Facebook Comments

You may also like

Le selezioni di Miss Mamma Italiana a Castelfranco

Sabato 28 luglio alle ore 21.00 presso l'Arena del