Portogruaro, campagna anti-zanzare: le modalità

Portogruaro, campagna anti-zanzare: le modalità

- in Ambiente, Attualità, Cronaca, Le ultime, Venezia
275
0
zanzara-tigre

E' andata avanti anche nel 2020 nel Comune di Portogruaro la campagna contro le zanzare.
La consegna delle pastiglie antilarvali che l'Amministrazione distribuisce gratuitamente alla cittadinanza, è ripresa già a gennaio ed è proseguita fino al 19 marzo, compatibilmente con la sopravvenuta emergenza Coronavirus
Come ricorda il Sindaco Maria Teresa Senatore deve continuare a rimanere alta l'attenzione e la prevenzione dal rischio delle punture d'insetto, specie nei riguardi delle categorie più fragili come i bambini e gli anziani.
Si dà seguito alla distribuzione delle pastiglie già da giovedì 23 aprile, previo appuntamento solo per coloro che non le avessero già ritirate.
Sarà necessario telefonare allo 0421-277212, prendere appuntamento e lasciare il proprio numero di cellulare sul quale si riceverà, via whatsapp, la data e l'ora.
Nel giorno indicato ci si potrà recare nel Municipio di Portogruaro a ritirare le pastiglie antilarvali. Sarà presente un addetto all'ingresso del Municipio che si occuperà della distribuzione, che avverrà nelle giornate dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 9:00.
Continua l’impegno profuso dal Comune nelle attività di controllo e prevenzione del proliferare dell'insetto veicolo anche di malattie. Il supporto di tutti i cittadini è fondamentale perché la lotta alla riproduzione della zanzara abbia effetto.
Non dimentichiamo il rispetto di alcune semplici regole:

  • porre attenzione agli spazi destinati a giardino, orto, balcone, terrazzo, al fine di eliminare tutti i luoghi dove la zanzara possa deporre le uova;
  • non abbandonare contenitori che possano raccogliere acqua piovana;
  • svuotare sempre i sottovasi e gli annaffiatoi, non lasciarli con l'apertura rivolta verso l'alto;
  • mantenere le grondaie libere da ogni ostruzione; tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre;
  • non svuotare nei tombini i sottovasi o altri contenitori; usare con regolarità le pastiglie larvicida nei tombini, nelle griglie di scarico, nei pozzetti di raccolta delle acque piovane e in tutti i luoghi dove non sia possibile eliminare le raccolte d’acqua.

Facebook Comments

Leggi anche

Coldiretti Venezia: “Vendemmia equilibrata se il tempo non fa scherzi”

"Ci fa bene ricevere almeno una notizia positiva