Treviso? La meta italiana ideale del “Guardian”

Treviso? La meta italiana ideale del “Guardian”

- in Costume, In vetrina, Le ultime, Treviso
158
0
Treviso-2_4

Città d'acque, di cultura, di cibo, di sport, di occasioni conviviali. Territorio ricco d'opportunità. Un tesoro architettonico e dunque anche turistico. Dunque, perché non scoprirlo? Se lo domanda anche il prestigioso quotidiano londinese "The Guardian" che ieri ha pubblicato nel proprio sito ufficiale una guida al capoluogo di Marca orientando il potenziale turista britannico tra città medievale e zone circostanti.

Col contributo di Nicholas Sturlese, figlio del titolare della nota locanda "Toni Del Spin", il giornalista John Brunton conduce una sorta di tour virtuale. Si parte con una pedalata, approfittando della presenza tanto di una rinomata industria di biciclette quanto del servizio di bike sharing del Comune; a seguire, tappa obbligata nei Musei Civici e nelle collezioni private, respirando l'atmosfera di una piccola capitale culturale; immancabile il triplo passaggio enogastronomico, tra le osterie nei vicoli all'ora dell'aperitivo, il mercato ortofrutticolo, la cena in locali tipici, il cocktail notturno.

Ma lo guardo è completo e va ben oltre i semplici cliché conosciuti. Quindi, spazio anche allo shopping modaiolo, alle Colline del Prosecco, al romanticismo dei canali che ricordano Venezia ed allo sport - "Non il calcio", sottolinea maliziosamente il "Guardian", puntando invece su palla ovale e palla a spicchi, tra Monigo e Palaverde. Ogni indicazione e suggerimento è completo di link di riferimento e, talvolta, anche del costo del servizio che viene giudicato altamente competitivo. E non può mancare ovviamente il vademecum di carattere logistico: i collegamenti ferroviari (sì, ce ne sono ed a quanto pare hanno un favorevole rapporto qualità/prezzo), dove dormire, in quali periodi recarsi in visita.

Insomma, una piccola guida turistica a portata di tutti. In puro stile british e con un pizzico di glamour tra curiosità, bellezze, tipicità e sorprese. Il tutto per poter dire "I love Italy... specially Treviso".

Facebook Comments

Leggi anche

Furti in casa: a Roncade un incontro per prevenirli

I furti in casa? Evitarli è possibile, grazie