Trionfo ceko nella chiusura del galoppo al S. Artemio

Trionfo ceko nella chiusura del galoppo al S. Artemio

- in Le ultime, Sport, Treviso
27
0
galoppo S. Artemio

Finisce in gloria la stagione 2019 al Sant’Artemio di Treviso. Termina così come si erano concluse anche le altre giornate e anche l’estate di Merano, d’altronde. La Repubblica Ceca impera sugli ostacoli made in Italy. Stavolta grazie a Morning Star che domina da un capo all’altro dei 3500 metri la XVI Corsa Siepi di Treviso. Lo fa alla maniera forte, senza mai una sbavatura, Il suo jockey, Josef Bartos, controlla la situazione nella prima parte di gara e poi cambia marcia ad un giro dalla fine. Gli sta dietro sin sulla piegata finale il compagno di colori Sansiro, poi preda del finale di Mensch, tanto per cambiare Raffaele Romano, quest’anno a Treviso l’unica alternativa alla superiorità a tratti irrisoria di Josef Vana jr. Sei le lunghezze fra i due sul traguardo, un margine che avrebbe potuto essere anche ben più ampio. Ad addolcire la pillola il fatto che a portare i colori in corsa del 9 anni sono i colori dell’altoatesino Aichner, seppur con la sua diramazione di scuderia in est Europa.

Una strada a senso unico. Davvero un vicolo ceko. In apertura, nello steeple, un altro Vana ha passato il palo per primo. Konig Samur e Jiri Kousek sono venuti dopo bella lotta a piegare di mezza lunghezza il favorito e front runner Treizor du Pilori. Stavolta, quindi, Vana sr batte Vana jr. E terzo lì a contatto ad un collo Option Be, altro rappresentante di Vana jr. Gioco, partita e incontro, insomma.

A salvare l’onore dei nostri ha pensato N’Est Pas Dit che con Alessio Pollioni in sella e Raffaele Romano al training ha tenuto fede al pronostico e ha raddoppiato i successi nell’autunno della Marca. Nel tratto piano conclusivo ha tenuto a bada il tentativo di Danza nel Vento.

In piano successo per Galateo d’Arcadia ed Angelo Crocicchia, quest’ultimo a segno anche settimana scorsa. I due sono venuti in retta a prendere la meglio a centro pista su Neruda, che aveva provato la fuga sulla piegata finale. E a chiudere la lista dei vincitori al Sant’Artemio hanno pensato Grace Tango e Yankee Mail. Entrambi sono allenati da Raffaele Romano, bravo non solo sui salti, quindi. Ed in entrambi i casi in sella un sempre attento e preciso Marcel Altenburger.

Treviso galoppo va ora in letargo. L’appuntamento per uomini e cavalli è alla primavera 2020.

Facebook Comments

Leggi anche

TVB, ecco Almeida: “Porto sorriso e fame di vittoria”

Un sorriso contagioso ed una gran voglia di