A seguito della delibera del Consiglio di Amministrazione, il Venezia FC S.p.A. annuncia che in data odierna è stato emesso il prestito obbligazionario non convertibile di Euro 5.349.000 con scadenza 28 luglio 2027 e cedola fissa annua pari al 7,5%. Le obbligazioni non saranno quotate in alcun mercato regolamentato. L’operazione, conclusasi con successo in poco più di tre settimane, ha raccolto ordini da 330 investitori retail ed istituzionali dislocati in 28 paesi nel mondo.

L’emissione ha lo scopo di dotare la Società di risorse finanziarie per lo sviluppo del nuovo centro sportivo Taliercio, i cui lavori sono già stati avviati. Il progetto prevede la realizzazione di nuovi campi di allenamento, palestre, spogliatoi, area medica, ristorante, bar e sale riunioni e area tecnica, all’interno del nuovo quartier generale della Società. Si prevede che una prima parte delle strutture del nuovo centro sportivo possa essere aperta a partire da settembre 2022, con la messa in funzione degli impianti sportivi e dei campi di allenamento per il settore giovanile e la squadra femminile, mentre i lavori relativi agli spazi dedicati alla Prima Squadra ed agli uffici verranno terminati entro la fine del 2023.

“La costruzione di un nuovo centro sportivo all’avanguardia, al quale annettere anche il quartier generale e che diventi quindi la casa, l’unica casa, di ogni membro del Club è oggi l’elemento centrale sul quale poggiano il progetto e la visione del Venezia FC per i prossimi anni. Lo sviluppo dell’impianto ha l’obiettivo di riunire in un solo luogo le squadre maschili, femminili e giovanili, il management e tutto lo staff, massimizzando l’interconnessione tra tutte le componenti del Club. L’idea è che una connessione di questo tipo si traduca in risultati di successo, sia sul campo che fuori”.

L’emissione è stata strutturata da Tifosy Capital & Advisory e collocata per il tramite della piattaforma di investimento online di Tifosy; la Società è stata assistita da Lawp – studio legale e tributario.