Polizia Locale in azione in via Ca' Marcello (foto di repertorio)
Polizia Locale in azione in via Ca' Marcello (foto di repertorio)

Si è messo alla guida della sua auto in evidente stato di ebbrezza e l’ha condotta per alcune centinaia di metri, con pericolosa andatura a zig-zag, prima di essere fermato dagli agenti della Polizia locale. Protagonista, nel pomeriggio di ieri, domenica 24 gennaio, un mestrino di 27 anni seguito dalla pattuglia, che l’aveva visto, poco prima, bere alcolici sul piazzale della rotonda autostradale di Marghera.

Gli operatori, in perlustrazione a bordo di una radiomobile senza insegne, avevano notato delle persone consumare alcolici, tra le quali c’era anche il 27enne. Quest’ultimo, dopo essersi congedato dal gruppo, è salito sulla sua auto ed è partito, ma poco dopo, vista la sua andatura, è stato bloccato e sottoposto al test alcolmetrico risultando in stato di grave ubriachezza, per un valore di 0,96 grammi/litro.

Gli agenti hanno inoltre constatato che il 27enne era sprovvisto di patente, ritirata già a settembre scorso sempre per guida in stato di ebbrezza. Durante il controllo l’uomo ha inveito più volte contro gli agenti, arrivando anche a minacciarli di morte.

Il 27enne, con diversi precedenti a carico, è stato denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza. La sua auto è stata sottoposta a fermo per tre mesi in attesa di un provvedimento di confisca. Alle misure si è aggiunta un’ulteriore sanzione di 5mila euro per guida con patente revocata.