VENEZIA 24/01/14 - Giornata della memoria, celebrazioni in campo del ghetto, presente il presidente della regione Veneto Luca Zaia. ©Andrea Pattaro/Vision - Giornata della memoria, celebrazioni in campo del ghetto, presente il presidente della regione Veneto Luca Zaia. - fotografo: ©ANDREA PATTARO/VISION

Le commemorazioni si svolgeranno in forma ridotta causa normative anti Covid-19

 

Il 27 gennaio, Giornata della Memoria, ricorre la commemorazione internazionale delle vittime dell’Olocausto. Quest’anno, nel rispetto misure di contenimento del contagio da Covid-19, si svolgerà alle 11 una cerimonia in forma ridotta alla lapide posta alla caserma Cadorin – che durante la seconda Guerra Mondiale divenne campo di concentramento – con deposizione di una corona d’alloro e benedizione da parte del Parroco di Monigo alla presenza del sindaco, del Prefetto, del Consiglio Comunale, del Comandante del 33° Regimento EW e del Presidente dell’Associazione ISTRESCO, in qualità di promotore dell’iniziativa di inaugurazione delle targhe commemorative.

Il 10 Febbraio, in occasione della Giornata civile nazionale del Ricordo, volta a rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale si svolgerà, presso la Lapide posta all’esterno della Chiesa Votiva, sempre alle ore 11, una cerimonia in forma ridotta con deposizione di una corona d’alloro con la benedizione del Parroco della Chiesa Votiva alla presenza del Sindaco, del Prefetto, del Consiglio Comunale e di una rappresentanza dell’associazione Esuli Giuliano Dalmati.