Dopo la Bandiera Blu, che certifica la qualità delle acque di balneazione e dei servizi ai turisti e la Bandiera Verde dei pediatri italiani che riconosce Jesolo come località adatta ai bambini, la città si aggiudica ora anche la Bandiera Gialla. Quest’ultimo vessillo, conferito dalla FIAB, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, premia le politiche e le azioni messe in atto dal Comune di Jesolo in favore della mobilità ciclabile e la fruizione del territorio da parte degli amanti delle due ruote.

L’adesione al progetto “ComuniCiclabili” promosso dalla Federazione risale al 2019 e ha portato alla raccolta di dati e valutazione delle attività e politiche sviluppate in favore della mobilità ciclabile. I criteri di valutazione hanno riguardato gli ambiti delle “infrastrutture urbane” (ciclabili urbane e moderazione traffico e velocità) il “cicloturismo”, la “governance” e la “comunicazione & promozione”. Sulla base dei riscontri, a Jesolo è stato conferito un punteggio di 3 su 5, rappresentati da altrettanti simboli “bike-smile” riportati sulla bandiera.

“Jesolo si aggiudica un altro importante riconoscimento, che assieme alla Bandiera Blu e alla Bandiera Verde che da diversi anni testimonia l’impegno per la qualità dell’ambiente e dei servizi ai nostri ospiti. Il conferimento della Bandiera Gialla ci fa particolarmente piacere perché riconosce gli importanti sforzi compiuti negli ultimi anni per la promozione della mobilità ciclabile e del cicloturismo – commenta l’assessore all’Urbanistica della città di Jesolo, Giovanni Battista Scaroni –, fortemente voluta da questa amministrazione e portata avanti attraverso diversi progetti, come i percorsi ciclopedonali, seguiti dall’ufficio urbanistica nella programmazione e dai lavori pubblici nella progettazione e realizzazione e altre iniziative di sensibilizzazione e promozioneIl nostro impegno proseguirà ancora, per portare a termine le opere già avviate e laddove possibile aprire nuovi cantieri e iniziative in favore del cicloturismo”.