Controlli della Polizia Locale di Venezia sulla merce esposta
Controlli della Polizia Locale di Venezia sulla merce esposta

Proseguono le verifiche della Polizia locale nei confronti degli esercizi commerciali situati nel centro storico della città lagunare. Nella giornata di mercoledì 28 febbraio infatti, nell’ambito dei controlli sulla corretta osservanza dei regolamenti comunali, personale del Nucleo Polizia delle Attività produttive Venezia Centro storico ed Isole ha condotto numerosi accertamenti nelle attività commerciali situate nei Sestieri di Cannaregio e Santa Croce, elevando 14 verbali di contestazione.

Tali verifiche, che hanno interessato sia attività in sede fissa che ambulanti, rientrano nel più ampio ambito della vigilanza sul decoro e sulla tutela dell’immagine di Venezia.

A conclusione delle ispezioni sono state decine le irregolarità riscontrate: numerose attività, infatti, sono state sanzionate per la massiccia esposizione di insegne pubblicitarie, luminarie e merce varia su porte e rivestimenti esterni dei locali in violazione a quanto disposto dal Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana del Comune di Venezia.

Il medesimo Regolamento infatti, al fine di tutelare il patrimonio della città, vieta l’esposizione di merce e di altre simili affissioni, al di fuori delle vetrine ed in corrispondenza degli stipiti delle porte di pertinenza delle attività commerciali. Tali violazioni hanno reso necessario l’emissione di sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di quasi 10 mila euro. Si ricorda che queste sanzioni, se reiterate, comportano il ritiro dell’autorizzazione alla vendita.

Sono già 8 i casi di avvio del procedimento per il ritiro dell’autorizzazione emessi dalla Direzione Commercio del Comune.

L’attività ispettiva in ambito commerciale portata avanti dalla Polizia locale proseguirà anche nelle prossime settimane con l’obiettivo di salvaguardare l’immagine di Venezia e, al tempo stesso, la leale concorrenza delle attività produttive in aderenza alle norme attualmente vigenti.

“Un’azione forte e incisiva da parte della Polizia municipale che mira a far rispettare i regolamenti, andando a colpire chi cerca di aggirarli – commenta l’assessore comunale al Commercio, Sebastiano Costalonga –. Questo ennesimo intervento di controllo dimostra che gli effetti di regolamenti semplici, precisi, puntuali, facili da applicare e soprattutto l’applicazione della delibera cosiddetta ‘antipaccottiglia’ stanno portando i loro frutti. Siamo sulla strada giusta per riportare la nostra città ad essere vivibile e decorosa”. 

“L’attività ispettiva svolta dalla nostra Polizia locale nell’ambito commerciale è di estrema importanza per la nostra comunità – ha aggiunto l’assessore comunale alla Sicurezza, Elisabetta Pesce –. Questo impegno costante è finalizzato a preservare il decoro e l’immagine della nostra città, promuovendo la legalità e garantendo una sana e leale concorrenza tra gli operatori commerciali. È fondamentale sottolineare il lavoro sinergico tra gli Uffici della Direzione Commercio e il Comando della Polizia locale, che contribuisce a rafforzare ulteriormente l’efficacia di queste attività di vigilanza e controllo. Desidero esprimere il mio ringraziamento a tutti coloro che contribuiscono a questo importante lavoro”.