Sono parole importanti quelle lanciate dai residenti di Via Aleardi di Mestre, dopo le continue aggressione e l’aumentare di furti nella zona.

“Siamo esasperati, ogni giorno si verificano furti, liti e aggressioni. L’altra sera una lite fra balordi è finita con una vetrina di un negozio sfasciata”. Questo è quello che raccontano alcuni residenti molto preoccupati e seccati dagli avvenimenti che stanno colpendo la zona circostante via Aleardi e via Fogazzaro, situazione che ogni giorno sta degenerando sempre di più.

Martedì sera è appunto successa una lite tra due stranieri, degenerata in pochi minuti, come racconta Michele Di Julio in rappresentanza ai commercianti ed ai residenti della zona: “I due fortemente alterati sembra abbiano litigato per regolare conti legati allo spaccio. Uno di questi è finito dentro una vetrina del negozio e si è ferito, poi entrambi sono scappati. In questa zona abbiamo paura. I pensionati sono la maggioranza di chi abita in queste zone. Chiediamo che vengano fatti controlli serali da parte dei vigili e polizia”.

I residenti infatti sembrano chiedere unanimi un intervento degli agenti: “Si è visto, ad esempio che con dei controlli massicci il fenomeno di via Piave è diminuito fortemente – prosegue Di Julio – La nostra zona, dopo il tramonto, è poco raccomandabile. Non vogliamo lasciare le nostre strade in mano ai delinquenti”.

Matteo Venturini