Mauro Milan e l’arte di fotografare il cibo

Mauro Milan e l’arte di fotografare il cibo

- in Costume, Economia, Le ultime, Treviso
247
0
92280454-D127-41A8-9A2C-9C3AB33917BC

003F77D6-6018-4CC9-98A4-4E20C47E80D1Una Reflex ed un obiettivo particolare: il cibo. Mauro Milan, fotografo trevigiano, da quattro anni ha impresso una decisa svolta alla sua carriera, decidendo di dedicare le sue attenzioni al comparto food. IMG_3988Una scelta precisa, dettata anche dalla volontà di valorizzare il Made in Italy, campo in cui cibo e bevande sono ambasciatori naturali delle eccellenze del Belpaese.

Ma fotografare il cibo è ben più difficile di quanto possa sembrare. Lo ammette lo stesso Milan, sottolineando che le richieste e le specifiche dei singoli brand a volte risultano difficili da comporre. Forme, colori, prodotti, riflessi, storia del brand: le criticità sono specifiche. Ma i risultati ripagano della fatica.

-990996293283602170_IMG_2267Milan ha fondato a fine dicembre 2016 lo studio Zero6Undici a Conegliano, una sorta di incrocio tra uno studio fotografico ed un magazzino di attrezzi da cucina: una location ideale per focalizzare l’obiettivo sul food. Nel 2017 è arrivato anche il brand specifico, “Italian Food Photographer”, seguito dall’hashtag #eccellenzaitaliana che nei social accompagna le realizzazioni visuali di Milan, per valorizzare le materie prime alla base delle preparazioni della dieta mediterranea proposta dai migliori ristoranti, sia tradizionali che gourmet. 6359526284978664844_IMG_2113Prestigioso il portafoglio clienti: Grana Padano, Bauli, Bistefani, Doria, Zizzona di Battipaglia e Mulino di Gragnano sono solo alcuni dei principali brand del comparto food che si sono affidati alle capacità del fotografo trevigiano.

Domani alle 15 Mauro Milan sarà ospite della puntata del TG Plus ECONOMIA, Speciale Comunicazione, svelando in esclusiva i segreti della sua professione. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Facebook Comments

Leggi anche

Solidarietalocale.it, il portale dei servizi a domicilio

E’ attivo da qualche giorno www.solidarietalocale.it, il nuovo sito