Polizia
Polizia

Nella giornata di ieri, martedì 27 ottobre, i poliziotti del Commissariato di Mestre hanno
arrestato G.I.H., cittadino turco del 1995, con a suo carico già precedenti concernenti gli
stupefacenti.
Gli investigatori del Commissariato, nel corso di un servizio mirato al contrasto dello
spaccio di sostanze stupefacenti, notavano l’arrivo di un giovane ragazzo il cui fare, cauto e
attento, insospettiva i poliziotti che, dunque, osservavano attentamente la scena.
Ed infatti, a conferma dell’intuizione degli operatori, il soggetto raggiungeva un coetaneo
che si trovava davanti ad un negozio Kebab, apparentemente intento a consumare il suo pranzo ma che, in realtà, aveva trovato in quella collocazione un posto idoneo per portare a termine l’attività illecita.
I due, dopo essersi salutati, si scambiavano qualcosa e, subito dopo, il giovane acquirente
si allontanava a bordo della sua autovettura, mentre il presunto pusher rimaneva davanti
l’esercizio di ristoro.
A questo punto gli operatori del Commissariato intervenivano fermando il veicolo e, su
specifica richiesta, l’acquirente consegnava un involucro di nylon di colore grigio contenente
0,40 grammi di cocaina.
I poliziotti, quindi fermavano anche lo spacciatore e, a seguito di perquisizione,
rinvenivano il denaro consegnato poco prima dall’acquirente; il giovane pusher, inoltre, nel
corso della perquisizione consegnava altri due involucri contenenti 2,2 grammi di hashish.
A seguito dell’attività il turco veniva dichiarato in stato di arresto per spaccio di sostanze
stupefacenti e deferito alla competente A.G. che ne convalidava l’arresto.