Mirabassi-Zanchini, grande jazz a S. Gaetano

Mirabassi-Zanchini, grande jazz a S. Gaetano

- in Eventi, Le ultime, musica, musica, Treviso
231
0
Gabriele Mirabassi 1

Un concerto imperdibile, nella bellissima location della chiesa adiacente il Museo Salce. E’ davvero un “colpo da maesto”, portare due big dal calibro di Gabriele Mirabassi e Simone Zanchini a suonare in un festival e Treviso Suona Jazz ci è riuscita, con l'evento di stasera alle 20. Un incontro al vertice tra due grandi virtuosi del proprio strumento, nonché protagonisti della scena musicale internazionale. In questo progetto la goliardia dei ritmi del Sud America e la profondità pulsante del vecchio swing si mescolano alle sonorità di un jazz moderno, dall’altissimo interplay comunicativo, in cui si alternano composizioni originali a celebri standard del repertorio latino-americano.

zanchini 3La grande forza di un solista del calibro di Gabriele Mirabassi, da più di trent’anni al vertice tra i migliori clarinettisti del panorama mondiale, è sostenuta dal magma sonoro e creativo di Simone Zanchini, considerato uno dei più originali e innovativi fisarmonicisti della scena internazionale. I due artisti, la cui trasversalità musicale permette loro di esprimersi con naturalezza sia nel mondo del jazz sia nel mondo della musica classica, saranno in città anche domani per un workshop di clarinetto e fisarmonica a Palazzo Da Borso.

Musica protagonista anche oggi pomeriggio in centro città. Si inizierà in Piazza Santa Maria dei Battuti col quintetto dixie-jazz Adovabadan, affiancato dai ballerini swing GiggleMugs, seguiranno atmosfere gitane alla Pizzeria Piola, dalle 19.00 con Mattia Martorano (violino) e Andrea Boschetti (chitarra), e poi ancora jazz e ballerini swing alla Colonnetta di Via Palestro con Ettore Martin (sax) e Giulio Campagnolo (hammond), alle 20.00 l’appuntamento sarà al Med in Quartiere Latino con la talentuosa cantante Francesca Viaro e il piano di Bruno Cesselli, mentre al Dazio a Porta Calvi alle 21.30 si esibirà il trio  del saxofonista Tommaso Troncon, con Gianpaolo Rinaldi all’organo e Max Trabucco alla batteria.

Facebook Comments

Leggi anche

Madonna del Parto, il restauro svela preziosi particolari

Anche in pieno agosto, non si ferma l’attenta