Con il progressivo miglioramento della situazione epidemiologica legata all’emergenza Covid-19 e al conseguente ritorno ad una piena mobilità delle persone, l’Amministrazione comunale di Venezia ha disposto, in materia di pagamento della sosta in transito sugli stalli strisce blu, l’esenzione dei primi 45 minuti di stazionamento del veicolo una volta al giorno per autovettura – esclusi Piazzale Roma, porte di San Giuliano e parcheggio centro commerciale Interspar.

La sosta è attivabile tramite parcometro e AVM Venezia Official App.

Per usufruire della sosta gratuita per i primi 45 minuti sarà sufficiente:

PARCOMETRO – recarsi al parcometro, inserire il numero dello stallo (nel caso di area smart parking) e schiacciare il tasto verde (senza procedere ad alcun pagamento).

Il parcometro emetterà uno scontrino con data e orario di validità della sosta che il cliente dovrà esporre sul cruscotto dell’autovettura.

Per soste superiori ai 45 minuti il processo di acquisto resta identico a quello attuale:

  • in area smart parking (stalli numerati) sarà necessario preliminarmente inserire il numero di stallo occupato e poi procedere alla transazione, utilizzando monete o carta di credito a seconda del metodo di pagamento prescelto;
  • in area non smart parking (stalli non numerati), invece, si procede direttamente alla transazione.

In entrambi i casi il sistema calcolerà in automatico l’orario di fine sosta sommando i 45 minuti gratuiti al tempo di sosta equivalente all’importo inserito o digitato.

AVM Venezia Official App – per attivare la sosta tramite applicazione, il processo di acquisto resta identico a quello attuale:

inserire data e orario fine sosta e numero di stallo se in area smart parking, l’applicazione calcolerà in automatico l’importo previsto scontando i primi 45 minuti gratuiti.

La modifica è attiva dal 1 luglio per i pagamenti tramite applicazione e progressivamente dal 3 luglio (in area smart parking) dal 5 luglio (in area no smart parking a Mestre e Marghera) e dal 6 luglio (al Lido), in coerenza con la modifica della segnaletica verificale, per i pagamenti da parcometro.