“100+1st Project”, l’impresa si fa nel Campus

“100+1st Project”, l’impresa si fa nel Campus

- in Economia, Le ultime, Treviso, Università
222
0
Foto Università

32 giovani studenti, 13 nazionalità, 7 team. Sono questi i numeri di “The 100+1st project” la Entrepreneurial Challenge frutto di una collaborazione fra la BCC Pordenonese e Monsile (Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea) ed il Campus Treviso dell’Università Ca’ Foscari, partito lunedì 10 febbraio. I sette team saranno protagonisti di una sfida che si concretizzerà nella presentazione di altrettanti progetti per l’avvio di start up.

L’idea imprenditoriale più meritevole potrà contare su un finanziamento fino a 25.000 EUR erogato da BCC Pordenonese e Monsile, che si occuperà anche della valutazione del merito creditizio, dando così un supporto concreto all’avvio dell’impresa.

I lavori, che prendono il via oggi, saranno presentati durante un evento pubblico previsto il 20 marzo 2020 presso il Campus trevigiano, in concomitanza con gli appelli di esame dei corsi di Entrepreneurial Finance e di Finance for Growth and Risk Management frequentati dagli studenti.

“È un modo nuovo e concreto di fare didattica", ha dichiarato il prof. Guido Massimiliano Mantovani (titolare dei due corsi), dato che le presentazioni dei team serviranno anche a generare le valutazioni per gli esami di profitto. "È l’ennesima prova dei benefici creati dalla presenza del Campus Ca’ Foscari a Treviso e dell’impegno di docenti e personale tecnico nel rafforzare i legami collaborativi con il territorio”, gli ha fatto eco il prof. Giancarlo Corò (direttore del Campus).

Con questa iniziativa, BCC Pordenonese e Monsile conferma dunque il suo ruolo e l’impegno a favore dello sviluppo del territorio, dell’imprenditoria e dei giovani. “Negli ultimi due anni abbiamo contribuito all’avvio di 100 nuove realtà imprenditoriali sul territorio prestando particolare attenzione alle iniziative proposte dai giovani. Oggi, anche grazie all’aggregazione con i colleghi di Pordenone, potremo essere ancora più forti e sempre più determinati nel supportare le proposte degli imprenditori di domani - ha dichiarato Moreno Favaretto Vice Direttore Generale di BCC Pordenonese e Monsile - inoltre l’appartenenza al Gruppo Iccrea, terzo gruppo bancario in Italia per numero di sportelli, ci permetterà di poter inserire questi progetti in contesti ancora più ampi che travalicano i confini nordestini, dando nuovo slancio e supporto anche a questo 101esimo progetto”.

La valutazione finale dei progetti sarà affidata ad una giuria composta dai professori Giancarlo Corò e Guido Massimiliano Mantovani per Ca’ Foscari, da Gianfranco Pilosio, Direttore Generale di BCC Pordenonese e Monsile, e dal dr. Enrico Duranti, Direttore Generale Iccrea BancaImpresa in rappresentanza del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. La giuria sarà presieduta da Roberto Santolamazza, Direttore Generale di T2i - trasferimento tecnologico e innovazione (società consortile per l’innovazione del sistema camerale veneto delle Camere di Commercio di Treviso – Belluno, Verona e Venezia Rovigo) che ha accettato con entusiasmo questa “sfida nella sfida”. In aiuto alla giuria arriveranno anche le votazioni che saranno espresse dai partecipanti all’evento del 20 marzo 2020, compresi quelli collegati all’evento in diretta Facebook.

“Le imprese innovative e le start-up sono in grado di dare un contributo fondamentale al potenziamento dell’economia nazionale e al rilancio dei territori. Sono realtà che possono e devono integrarsi alle imprese già consolidate, apportando innovazione e modelli di business sostenibili. Atteggiamento positivo verso il futuro, menti aperte, senza confini e orientate alle tecnologie sono alcune delle caratteristiche che portano startupper e nuovi imprenditori a sviluppare idee di business, le stesse che mi aspetto di ritrovare nei giovani studenti che parteciperanno a questa iniziativa. Giovani menti che potranno contare su un solido contributo per dar vita alle loro idee e su un territorio fertile dove coltivare il loro sogno e farlo prosperare”, ha commentato Roberto Santolamazza, direttore di t2i e presidente della giuria.

“È un onore per Iccrea BancaImpresa – ha dichiarato il suo Direttore Generale Enrico Durantipartecipare a questo progetto. La nostra è la banca corporate del Gruppo Iccrea e, per sua vocazione, è orientata allo sviluppo e al sostegno dell’imprenditorialità del territorio. Mai come ora è importante puntare però sui giovani, creando le condizioni propizie per permettere loro di esprimere efficacemente la freschezza delle loro idee, che si tramutano a volte in realtà di impresa secondo logiche innovative, e supportate da una preparazione di alto livello.”

L’appuntamento è fissato quindi al Campus Treviso il prossimo 20 marzo 2020 alle ore 15, e sarà anticipato da una presentazione dei team riservata alla stampa.

Facebook Comments

Leggi anche

Mattia Panazzolo nuovo direttore di CNA territoriale Treviso

Mattia Panazzolo, 38 anni, è il nuovo direttore