Il Benetton Rugby è tornato ad allenarsi in vista del prossimo incontro di URC. Sabato sera, a Monigo, per i Leoni arriva il terzo round di campionato contro gli Scarlets. Joaquin Riera analizza il momento in casa biancoverde.

Joaquin, come procede il lavoro settimanale?
“Sicuramente dopo una sconfitta non è mai facile. Il passo falso contro Leinster pesa, ma dobbiamo essere più obiettivi e fare un’analisi profonda del nostro gioco. Sapevamo che giocavamo contro una delle migliori squadre in Europa. Ora si tratta di imparare dagli errori e rivedere quello che dobbiamo subito migliorare in vista della partita di sabato contro gli Scarlets”.

Cosa non è andato bene contro il Leinster?
“Leinster ha giocato troppo tempo nel nostro campo, per cui abbiamo commesso qualche fallo in più. Ciò li ha portati a giocare dentro i nostri 22 e sappiamo quanto loro sono efficaci nel drive e a fare puti in attacco. Questi aspetti possiamo controllarli meglio, per non dare opportunità a squadre del calibro di Leinster; perciò possiamo migliorare la disciplina. Poi ci sono anche alcuni aspetti positivi dai quali prendiamo confidenza”.

Contro gli Scarlets che gara ti aspetti?
“E’ una partita molto importante, perché veniamo da una sconfitta e vogliamo continuare il nostro percorso di crescita cercando di vincere il maggior numero di partite. Saremo in casa, contro una squadra forte e che ha bisogno di vincere perché gli Scarlets, come noi, arrivano da un k.o. Noi vorremo rifarci e sfruttare il fattore casalingo”.

A Dublino hai giocato gli ultimi dieci minuti di gioco da apertura. Ti stai dimostrando un utility back a tutti gli effetti…
“Più che altro è stato un caso, perché era una situazione particolare tra sostituzioni e infortuni. Non so quante volte ricapiterà, ma se ci sarà bisogno mi farò sempre trovare pronto”.