Varie tipologie di zucca
Varie tipologie di zucca

L’appuntamento è con i sapori dell’autunno in tutti i mercati agricoli della nostra provincia. Dal melograno, ai cachi, alle noci, all’uva ai cavoli, alle cicorie e la regina di questo periodo: la zucca, l’ortaggio più grande del mondo che è diventato il simbolo della notte delle streghe. Le varietà prodotte vanno da quelle edibili a quelle ornamentali, dalla zucca barucca, ovvero la varietà tipica veneziana la zucca marina di Chioggia, alla zucca delica, quella violina e okaido, alla zucca ornamentale decorata ad hoc in vista della serata di Hallowen. Non è tutto, infatti pochi sanno che esiste una varietà di zucca, la luffa, dalla quale si possono ottenere delle spugne naturali, derivate dall’essiccazione dell’omonimo ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, molto simile ad una comune zucchina.

Complice la ricorrenza di Halloween durante il fine settimana, la zucca  non mancherà nei mercati di Campagna Amica e negli agriturismi di Coldiretti con menù a base di zucca e con previsione di consegna anche a domicilio.

“Ci teniamo a riportare l’attenzione sul ricco paniere dei prodotti locali, le loro stagionalità – afferma Davide Montino presidente di Agrimercato Venezia, l’associazione che coordina le aziende che partecipano ai mercati agricoli di Coldiretti – questo aiuterà ad imparare di quale grande patrimonio enogastronomico dispone il nostro territorio e non ultimo contiamo che anche i più piccoli possano crescere trovando il gusto di mangiare sano con prodotti freschi appena raccolti dalla campagna o appena realizzati con la maestria degli agricoltori.”

Da segnalare anche alcune soluzioni di laboratori didattici nelle fattorie didattiche  con servizio di agritata per coinvolgere i bambini in soluzioni alternative al “dolcetto scherzetto” porta a porta che ai tempi del Covid – commenta Coldiretti Venezia – sono limitate. Molte delle abitudini vanno riviste secondo le nuove ordinanze e nel rispetto della sicurezza, ma se un po’ di libertà va sacrificata, la campagna viene in soccorso con ampi spazi e l’osservanza delle precauzioni applicate in un contesto naturale, all’aria aperta