IN VALIGIA METTI UN APP

IN VALIGIA METTI UN APP

- in Le ultime, Viaggi
303
0
11

Le app e le piattaforme per preparare il viaggio perfetto,

in comodità e con un occhio al risparmio.

 

Estate. Tempo di viaggi. E oggi il viaggio si è fatto ancora più semplice grazie al magico mondo di internet. E se una volta si parlava dei must have in valigia, oggi si parla di quelli che ogni viaggiatore ben organizzato non può non avere nel suo smartphone. E allora eccola una selezione di app e piattaforme da scaricare e consultare per preparare il viaggio perfetto, in comodità e soprattutto stando attenti al risparmio.

 

Partiamo (giusto per restare in tema) da Yamgu di cui vi abbiamo accennato la scorsa settimana. La risorsa ideale per il viaggiatore efficiente e organizzato: piattaforma e app permettono di scoprire cosa vedere, dove divertirsi, come prenotare i biglietti per le visite ai musei. E’ sufficiente inserire le date e la meta del viaggio: Yamgu organizza automaticamente le attività al meglio, con meteo, tariffe e orari. Per chi viaggia in camper è interessante Yescapa: una app nata per mettere in condivisione il proprio mezzo con gli altri viaggiatori, in perfetto stile sharing economy. Yescapa da una parte permette ai proprietari dei camper di ammortizzare i costi di mantenimento del veicolo, dall’altra consente ai viaggiatori di prenotare in maniera facile, sicura e low cost il mezzo per uno spettacolare viaggio on the road.E dal viaggio alla sosta, al tema condivisione è legato anche Gardensharing: un’alternativa originale al camping tradizionale e alle aree di sosta diventa il giardino di un privato. Se su Yescapa è possibile condividere un camper,  grazie alla piattaforma Gardensharing gli iscritti alla community aprono il proprio giardino a viaggiatori, che possono sostare en plein air con il loro van, oppure sistemarsi nelle aree attrezzate con  yurte, camper, case di legno, case sull’albero.

 

Per confrontare le soluzioni di trasporto c’è invece Virail, il metamotore ed app che compara tutte possibilità di mezzi (aereo, treno, carpooling e bus), per poi scegliere la più comoda e low cost in base alle proprie esigenze.

Divertirsi e conoscere persone del luogo mentre si viaggia è possibile invece grazie a Comehome, la piattaforma di sharing economy che permette di organizzare feste, eventi si intrattenimento, culturali, musicali in case e spazi privati. Partecipare ad un “comehome” significa ritrovarsi in un ambiente informale in cui tutti i partecipanti sono stimolati a conoscersi. Un’occasione per i viaggiatori per entrare direttamente in contatto con le gente del luogo e vivere un’esperienza davvero locale.

Ma alla festa poi come si parla? Si parla con Naboomboo.

I viaggiatori più attenti amano perfezionare prima della partenza anche le proprie competenze linguistiche: per questo c’è Naboomboo, Si tratta di una piattaforma multimediale innovativa per l’apprendimento delle lingue grazie a lezioni 1-to-1, da svolgere quando e dove si vuole, con insegnanti madrelingua tramite videoconferenza in tempo reale.

 

Facebook Comments

Leggi anche

BIGLIETTO O SCHERZETTO?

Musei, castelli, acquari: l’Halloween alternativo che strega il