Pusher colto in flagrante a Marghera finisce in manette, sanzionato il cliente

Pusher colto in flagrante a Marghera finisce in manette, sanzionato il cliente

- in Cronaca
100
0
Polizia Locale in azione a MargheraPolizia Locale in azione a Marghera

Continua con vigore e intensità il pressing della Polizia locale nei confronti degli spacciatori che operano in zona Marghera.

Nel pomeriggio di ieri, verso le 16, gli agenti hanno infatti bloccato e arrestato un pusher di nazionalità nigeriana di 32 anni sorpreso in flagrante in piazzale Giovannacci dopo aver appena venduto un ovulo di cocaina.

A intervenire sono stati gli uomini del Nucleo operativo di Sicurezza urbana: durante una perlustrazione del territorio hanno concentrato l'attenzione su un 32enne sospetto che, senza alcun motivo apparente, continuava a stazionare su una panchina di piazzale Giovannacci incontrando diversi possibili clienti.

A un certo punto il pusher, richiedente asilo, è stato avvicinato da un uomo di mezza età che, dopo un fitto conciliabolo, ha ricevuto un ovulo, che il suo interlocutore fino a poco prima nascondeva in bocca, dopo avergli consegnato una banconota.

Gli agenti hanno quindi fermato l'acquirente a debita distanza: gli è stata sequestrata una dose di cocaina. Lo spacciatore, con precedenti per spaccio e rissa, è stato quindi bloccato, nonostante opponesse resistenza, e ammanettato. Al termine degli accertamenti è stato portato nelle camere di sicurezza del Comando in attesa di comparire, lunedì, davanti al giudice per la direttissima. L'acquirente, un mestrino di 48 anni, è stato sanzionato con 450 euro e gli è stato notificato il daspo urbano da Marghera per 48 ore.

Facebook Comments

Leggi anche

Rugby femminile: sinergia fra Red Panthers, Mogliano e Silea

L’unione fa la forza, mai come in questa