Campi sportivi Taliercio
Campi sportivi Taliercio

A quattro giorni dal ritorno in campionato, il Venezia FC non sa ancora se potrà scendere in campo a Trieste contro il Pordenone. Dopo aver saputo ufficialmente che Felicioli – il cui nome è stato rivelato oggi pomeriggio – è positivo al Covid-19, asintomatico ed in buone condizioni fisiche, l’intera squadra è in isolamento e, per l’attuale regolamento, tale situazione dovrà durare per 14 giorni. Questo vuol dire che gli arancioneroverdi, se non arrivasse il via libera alle nuove linee guida, salterebbe due se non tre partite: il 20 contro il Pordenone, il 26 in casa con l’Ascoli, e poi il 29 giugno a Livorno. Tutti quindi sono in attesa di avere notizie ufficiali dalla Federazione e dalla Lega di Serie B. Nei giorni scorsi, infatti, si era parlato di un nuovo protocollo che prevederebbe l’isolamento del solo giocatore positivo, come già comunque previsto dalla legge. Mentre la squadra dopo quattro giorni potrebbe tornare nuovamente libera di muoversi. Da oggi Felicioli, il cui tampone è stato trovato positivo per due volte consecutive in pochi giorni, è a casa, seguito dalla struttura sanitaria dell’Ulss, mentre i suoi compagni hanno svolto doppio allenamento, e comunque sono isolamento in una struttura alberghiera, come previsto dall’attuale regolamento. La situazione dal punto di vista sportivo è certamente preoccupante per il Venezia FC, perché in queste condizioni non è certo facile allenarsi. Il clima è surreale e può davvero compromettere una intera stagione. A questo punto è da sperare che, quanto prima, gli organi calcistici diano una veloce risposta al club lagunare, anche se il cts ha detto che in realtà per passare alla quarantena soft sarebbe necassario cambiare l’attuale legge.

Nel frattempo, Felicioli ha postato il seguente messaggio sulla sua pagina facebook:

Ciao a tutti. Purtroppo dopo 4 cicli di tamponi tutti negativi, al 5^ sono risultato positivo al covid-19, positività che è stata confermata da un ulteriore tampone..fortunatamente sto bene, non ho alcun tipo di sintomo e sono in isolamento nella mia abitazione; sono dispiaciuto, molto, per la situazione e perchè finalmente, dopo un calvario durato 7 mesi a causa dell’infortunio subito ad ottobre, stavo piano piano recuperando la forma migliore; è stata una bella mazzata, ma la cosa più importante è che io stia bene e che lo siano tutte le persone con cui ho avuto contatti negli ultimi giorni.
Potranno sembrare frasi già fatte, ma invito tutti a rispettare minuziosamente tutte le norme di sicurezza che sono state stabilite; anche se sono passati diversi mesi dalla comparsa di questo virus, quest’ultimo è ancora in circolazione e non bisogna prenderlo assolutamente alla leggera, per la tutela e la salute di tutti. Infine, ci tenevo a ringraziare tutti i miei compagni, il mister, il presidente, tutto il Venezia FC e tutte le persone che mi hanno fatto sentire il proprio affetto in questo momento. Un abbraccio e sempre forza Venezia!