Ca' Farsetti
Ca' Farsetti

La Giunta comunale di Venezia, nella seduta odierna, ha licenziato, su proposta dell’assessore al Bilancio Michele Zuin, la delibera di Consiglio comunale in merito all’assestamento di bilancio. Avuto il via libera della Giunta, ora il testo viene inoltrato al Consiglio per la discussione e votazione.

“La manovra – spiega l’assessore Zuin – pur in un contesto di difficoltà derivante dall’esigenza di stanziare circa 8,5 milioni di maggiori spese per utenze (oltre ai 4 milioni già stanziati a dicembre dello scorso anno) dovute ai rincari intervenuti e a fronte di circa 5 milioni di minori entrate, consente di dare risposte ad alcune esigenze derivanti dall’attuale situazione di crisi. In particolare viene prevista l’esenzione per le quote relative ai canoni ed ai consumi delle associazioni sportive e piscine anno 2022 (costo 1,2 milioni di euro); l’esenzione canone unico patrimoniale (Ex Cosap) per plateatici per un ulteriore mese e mezzo (costo 750mila euro) che si aggiungono ai 3 mesi di esenzione riconosciuti dallo Stato; l’integrazione del bando contributi agli artigiani per 1 milione di euro (per un totale complessivo di 1,5 milioni di euro); lo stanziamento di 1,5 milioni di euro per aiuti alle famiglie per poter così far fronte al caro utenze; lo stanziamento di 200mila euro per aiuti alle scuole private; lo stanziamento di ulteriori 300mila euro per contributi alla Fenice; e l’integrazione dei fondi per le sagre e le feste di quartiere per 40mila euro”.

“Oggi viene quindi varata – continua Zuin – una manovra espansiva di sostegno e sviluppo.  L’Amministrazione prosegue così la sua politica di sostegno ai cittadini in questa uscita difficile dalla pandemia e dalle criticità aggiuntive create dal conflitto in Ucraina. Abbiamo messo a disposizione dei cittadini un contributo che li aiuterà ad affrontare il maggior costo delle bollette. Abbiamo inoltre incrementato il fondo per i contributi a favore degli artigiani che hanno subito perdite dei ricavi in questi anni. Continuiamo, anche quest’anno, a supportare lo sport azzerando, per le associazioni sportive, i costi per i consumi e i costi delle concessioni degli impianti, permettendo così alle società di svolgere le loro attività che sono fondamentali per i nostri giovani. Senza questo impegno da parte dell’Amministrazione non si sarebbe potuto preservare il delicato sistema della promozione sportiva. Un aiuto anche per bar e ristoranti sui plateatici con l’esenzione al pagamento di un ulteriore mese e mezzo per il canone unico patrimoniale (ex Cosap). Decisioni, quindi, che rendono evidente come questa Amministrazione e, in particolar modo,  il sindaco Luigi Brugnaro, intervengono a sostegno dei cittadini, dell’economia della città con la funzione, anche sociale, che deve avere il Bilancio. Si impegnano, quindi, circa 5 milioni di euro per il 2022 che si aggiungono ai quasi 20 milioni impegnati per queste azioni di sostegno nel 2020 e 2021, gli anni peggiori di questa pandemia. Questa la miglior risposta – conclude l’assessore Zuin – a chi ha criticato questa Amministrazione: dimostriamo ancora una volta che, grazie all’impegno a mantenere i conti in ordine, riusciamo ad aiutare chi ha più bisogno”.