La Polizia di Frontiera in Azione all'Aeroporto Marco Polo
La Polizia di Frontiera in Azione all'Aeroporto Marco Polo

Nella giornata del 04 dicembre 2020, sulla pista dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia, è
atterrato il volo proveniente da Bratislava con a bordo il cittadino italiano A.G., di anni 67, già detenuto nella Repubblica Slovacca poiché riconosciuto colpevole di grave frode e
falsificazione di titoli e denaro.
Il connazionale, scortato dalla Polizia Slovacca, è stato preso in custodia dalla Polizia di
Frontiera dello scalo del capoluogo che, ponendo in essere il dispositivo protocollare di
cooperazione internazionale, procedeva all’arresto dell’estradato, dando esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Trento in data 09.11.2020.
Al termine degli atti di rito di polizia giudiziari, il connazionale A.G., è stato tradotto dalla
Polizia Penitenziaria di Padova presso la Casa di Reclusione di Padova per scontare la pena
definitiva di anni 7 di reclusione.