Caos al pronto soccorso, 85 persone in coda

Caos al pronto soccorso, 85 persone in coda

- in Cronaca, Le ultime
364
0
ca foncello

Non si può dire che lunedì scorso sia stata una delle migliori giornate della storia per il pronto soccorso Ca’ Foncello di Treviso.

Ben 85 pazienti in lista di attesa è il bollettino dello scorso 27 giugno, una criticità causata da un malfunzionamento del nuovo software fornito alla sede di primo soccorso di Treviso.

Incubo per molti degli utenti dunque, che non ci hanno pensato due volte ad informare telefonicamente Francesco Benazzi, il direttore generale Ulss 9 del capoluogo della Marca, subito corso in sede per verificare l’accaduto.

Lo stesso Benazzi ha poi commentato: “Appena ho saputo cosa stava accadendo mi sono precipitato per verificare di persona la situazione. La causa è stata il nuovo software che abbiamo introdotto dalla metà di giugno per velocizzare la chiusura dei verbali dei pazienti che accedono al pronto soccorso e di quelli che afferiscono ai reparti attraverso i percorsi di fast track”.

Un grande danno di immagine ed efficienza dovuto dunque dalla nuova tecnologia introdotta in reparto nonostante l’efficienza dei primi giorni di utilizzo, ha creato questo grattacapo a tutto il personale di turno quel giorno.

Matteo Venturini

Facebook Comments

You may also like

Referendum separatista a Mestre, manifesto per il doppio si

Si è fatto sentire ieri il Movimento Autonomia