Coronavirus, è gara di solidarietà per l’Ulss2

Coronavirus, è gara di solidarietà per l’Ulss2

Ca-Foncello-diagnosticato-caso-di-lebbra-ma-nessun-allarme_articleimage

Dalle pizze consegnate in reparto ad un’ambulanza con equipaggio messa a disposizione, dalle macchine per il caffè a delle stanze di albergo, per non parlare delle tante somme versate nel conto corrente ufficiale dell’Ulss 2 Marca trevigiana, la solidarietà non si ferma. La direzione dell’Ulss 2 vuole ringraziare tutti i gesti di vicinanza e di grande aiuto che associazioni e privati stanno regalando in questa emergenza. Bei gesti e donazioni che in questi giorni convulsi si sta cercando di censire con il rischio di dimenticare qualcuno. La cooperativa sociale Castel Monte onlus ha donato l’entrata in servizio di una ambulanza con equipaggio da lunedi prossimo in h24. Da Conegliano arriva, invece, un bel gesto solidale dall’Hotel Città di Conegliano che si è proposto di alloggiare gratuitamente medici e infermieri del presidio ospedaliero che ne avessero bisogno.

L’azienda Vero Caffè ha donato, sempre all’ospedale di Conegliano, due macchine per il caffè con 1000 capsule. La solidarietà viaggia anche attraverso un simbolo del made in Italy come la pizza grazie alle pizzerie Pasta Madre di Quinto/Paese e l’Angolo goloso di Silea pronte nei giorni scorsi a consegnare i propri prodotti gratuitamente agli operatori impegnati al Ca’ Foncello contestualmente alla loro apertura e all’esaurimento delle scorte. Al San Valentino di Montebelluna doppio gesto di solidarietà nei confronti del reparto di Pediatria dove la pizzeria Daniela e la gelateria Gelato Mania di Biadene hanno donato le loro golosità a grandi e piccini.

E’ scattata una grande gara di solidarietà a supporto degli ospedali dell’Ulss 2 che si trovano ad affrontare l’emergenza coronavirus. Tra i primi ad aderire alla raccolta fondi, invece, avviata  dall’Associazione “Per Mio Figlio” Onlus in collaborazione con l’Azienda Sanitaria, due noti imprenditori della Marca: Fabio De' Longhi, titolare dell’omonima azienda e Roberto Grigolin, a capo di Superbeton Spa.

Sul conto corrente dell’Associazione Per Mio Figlio Onlus stanno transitando le donazioni di imprese e cittadini generosi.

Si ricorda che per i versamenti, effettuabili anche in modalità home banking, va utilizzato il conto corrente IT47V0306909606100000160572, intestato ad Associazione “Per Mio Figlio” Onlus, causale: emergenza Coronavirus.

I fondi raccolti saranno tutti destinati all’acquisto di apparecchiature e materiali utili a far fronte all’attuale emergenza.

Facebook Comments

Leggi anche

Mattia Panazzolo nuovo direttore di CNA territoriale Treviso

Mattia Panazzolo, 38 anni, è il nuovo direttore