Tavolo di sicurezza in Prefettura dopo i fatti di Borgo Capriolo.

Ieri il sindaco Mario Conte è andato dal Prefetto Maria Rosaria Laganà per discutere di quanto accaduto e fare un punto sulla situazione dell’intera città attraversando anche il tema delle verifiche sulle residenze e assegnazioni degli alloggi popolari.

In seguito alla sparatoria avvenuta in Borgo Capriolo, l’attenzione verso la prevenzione a Treviso è ancora maggiore.

Queste le parole di Conte: “Vogliamo prevenire il verificarsi di episodi criminosi o il formarsi di zone franche. Ci sarà un’azione congiunta con le Forze dell’Ordine affinché la sparatoria dell’altro giorno a Borgo Capriolo resti un episodio isolato e tutte le situazioni borderline vengano risolte nel più breve tempo possibile”.