Si terrà giovedì 10 settembre, alle 11, nell’Auditorium di Santa Caterina, l’“Edu Day” in occasione del quale verrà presentata agli insegnanti l’Offerta Didattico Educativa dei Musei Civici di Treviso 2020/2021 (curata da CoopCulture), oltreché le attività didattiche dedicate alla prossima mostra su Renato Casaro, che verrà inaugurata il 6 novembre. 

La proposta dei Musei Civici garantisce attività divertenti e sicure fuori dall’ambiente scolastico: i laboratori e gli incontri organizzati nei Musei Civici si svolgeranno in ottemperanza delle prescrizioni ministeriali anti Covid-19, senza rinunciare alla possibilità di educare e condividere momenti di gioco legati all’apprendimento e all’approfondimento.

Nel 2020 ci saranno ben cinque novità nella programmazione: a Santa Caterina si potrà partecipare al laboratorio tematico “Ma come parlavano i latini”, un viaggio alla scoperta delle iscrizioni e dell’onomastica latine di varie tipologie conservate nel Museo. Sempre a Santa Caterina, la visita “Vi racconto la storia di Maria, Caterina e Orsola” sarà un viaggio tra tempera e olio per scoprire i segreti delle Storie di Sant’Orsola.

L’altra novità riguarda la visita tematica “Gino Rossi, Arturo Martini e le Avanguardie a confronto” percorso che propone esempi delle Avanguardie europee per un confronto attivo e una discussione con i ragazzi sugli argomenti cardine dell’arte di inizio ‘900.

Non mancheranno inoltre sperimentazioni legate a tavole gioco e mappe documentate. Con “Soffi d’Arte”, infine, i ragazzi potranno sperimentare la tecnica del soffio pe tracciare segni grafici casuali o direzionati attraverso piccole cannucce. 

Le attività didattiche si svolgeranno a Santa Caterina e al Museo Bailo e saranno suddivise per tematiche, in base ai settori visitati nei vari poli museali.  

Le attività didattiche proseguiranno poi con la Grande Mostra Renato Casaro, cartellonista che firmò i manifesti per molti dei capolavori del cinema, da Cinecittà a Hollywood. A Casaro, artista capace di trasporre l’anima delle pellicole nei manifesti disegnando personaggi e scene partendo da una semplice fotografia, verrà dedicata una serie di attività, differenziate per fasce di età, per tutte le scuole, per imparare giocando, la meravigliosa arte dell’illustratore e dei manifesti dedicati al cinema.