Una vista dell'interno di una delle sedi di Ca' Foscari (immagine tratta dal sito dell'università)

L’Università Ca’ Foscari di Venezia riprenderà le attività didattiche nel 2021 a partire dagli esami degli insegnamenti del primo semestre. Il via dall’11 gennaio in modalità telematica.

Le lezioni riprenderanno dall’8 febbraio, con una novità: potranno tornare in classe studentesse e studenti che frequentano gli insegnamenti del secondo e terzo anno delle lauree triennali o del secondo anno delle lauree magistrali che prevedono un numero di frequentanti inferiore a 25.

Per i corsi del primo anno di triennali e magistrali, oltre ai laboratori di tutti gli anni di corso, rimarrà la possibilità di frequentare in presenza.

Da gennaio, riprenderanno quindi le prenotazioni dei posti in aula attraverso l’app dedicata MyUnive. La capienza massima delle aule rimane al 50% di quella potenziale. Chi dovrà o preferirà frequentare a distanza potrà farlo grazie all’adozione della modalità duale, contemporaneamente in presenza e online, di tutte le lezioni.Per quanto riguarda la mobilità internazionale, vengono confermate le decisioni prese lo scorso maggio: sarà possibile riprendere i programmi per studio in entrata e in uscita (come Erasmus+, Overseas, Erasmus+ ICM, SEMP, Visiting Students) a condizione che l’ateneo, l’ente ospitante e la normativa del Paese di destinazione lo consentano.

L’ateneo ha comunicato il piano per il secondo semestre a docenti e studenti a inizio dicembre sulla base delle decisioni prese dal Comitato Regionale di Coordinamento delle Università e seguendo le indicazioni della CRUI e del DPCM dello scorso 3 dicembre.

Tutte le informazioni dettagliate e gli aggiornamenti sono disponibili alla pagina Covid-19: informazioni per gli studenti.