20200223 - SOI - TREVISO - ASSEMBLEA DEI SINDACI PER ALLARME CORONAVIRUS E ESTERNE CA FONCELLO. Giulio Cossu/Nuove Tecniche

L’Unità Operativa di Gastroenterologia del Ca’ Foncello, diretta dal dr Stefano Benvenuti, ha recentemente affrontato, insieme ai medici della seconda chirurgia, diretta dal prof. Giacomo Zanus, un caso complesso dovuto ad un grave trauma stradale. 

“Il pazientespiega il dr Benvenutiaveva riportato, a seguito dell’incidente, la rottura completa del pancreas, con conseguente formazione di una voluminosa raccolta addominale infetta che comprimeva lo stomaco e metteva in serio pericolo la sua vita. 

Siamo intervenuti – sottolinea – senza ricorrere a complessi interventi chirurgici, spesso non scevri di complicanze, riuscendo a drenare la grossa raccolta attraverso lo stomaco grazie al posizionamento per via endoscopica di una protesi metallica. In questo modo è stato reso possibile il rapido deflusso di tutto il materiale nello stomaco, con conseguente eliminazione per via intestinale. In pochi giorni – conclude il primario Benvenuti – il paziente si è ristabilito ed è stato dimesso. A rendere possibile l’innovativo trattamento endoscopico, portato a termine dalla dottoressa Helena Heras Salvat, l’immediata disponibilità della Direzione di Ospedale e della Direzione Generale che hanno proceduto, con estrema rapidità, all’acquisto della protesi speciale, nota sotto il nome di LAMS, che potrà essere utilizzata anche per altri pazienti con problematiche simili”.