Una bella sorpresa per le autorità il pane griffato e le magliette con la grafica del vincitore

 

Inizia con una bella sorpresa la prima riunione di “Generazione 2026 – Sport Powered by Youth and Education”.

E’ arrivato in Camera di Commercio il pane griffato con il logo del progetto “Generazione 2026” e con i nomi dell’Assessore Donazzan, del Presidente Pozza, del Prof. Ascani e addirittura di Thomas Bach, opera delle mani laboriose dei giovani studenti del laboratorio panificatori del Lepido Rocco. Così le proposte grafiche del logo in molte varianti e diverse creatività per le magliette dei vincitori, realizzate dagli studenti dei laboratori di grafica e fashion dell’Istituto Lepido Rocco.

Sono commossa anche solo per questa attenzione – afferma l’Assessore Regionale all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro del Veneto Elena Donazzan – .

Ci hanno regalato un profumo di pane e di tanto entusiasmo –  dice  il Presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno|Dolomiti Mario Pozza –. Bravi i ragazzi del Lepido Rocco e i  loro docenti.

Anche da Milano, dal prof. Franco Ascani – giunge un energico entusiasmo per l’inaspettata sorpresa –  con queste belle realizzazioni, oggi, i  giovani hanno dato lo start al progetto Milano – Cortina e la Generazione 2026,  un grazie da Milano! – .

Nel corso della riunione sono state definite le  prossime  imminenti azioni del comitato esecutivo e del comitato tecnico per la comunicazione del progetto. E’ stato cadenzato il cronoprogramma con un primo appuntamento condiviso per metà luglio.

IL PROGETTO

Il progetto “Generazione 2026 – Sport Powered by Youth and Education” sarà realizzato dalla FICTS (Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs, unica Federazione del settore riconosciuta dal CIO) in collaborazione con Regione del Veneto, la Camera di Commercio Treviso-Belluno | Dolomiti e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto con l’obiettivo prioritario di mettere in evidenza lo spirito dell’Olimpismo attraverso un’azione educativa e formativa che consenta di acquisire attivi stili di vita in cui lo sport sia inteso, oltre che come veicolo di promozione del benessere psicofisico, anche quale strumento di inclusione ed integrazione sociale, mediante il coinvolgimento diretto – con iscrizioni gratuite – dei giovani della “Generazione 2026”, in prospettiva dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano-Cortina 2026.

A partire dall’inizio dell’anno scolastico (settembre 2021) il Progetto si svilupperà in tre fasi strettamente interconnesse tra loro:

  1. Fase formativa– educativa: articolata in molteplici attività interscolastiche sportive e formative per i giovani delle Scuole primarie e secondarie di primo grado: “Il tuo Sport in un video”, una speciale competizione di video autoprodotti dai ragazzi con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dei Giochi Olimpici e Paralimpici e del mondo sportivo; “I tuoi Giochi” (Disegna la Tua “Medaglia” o la Tua “Mascotte” o la Tua “Torcia” o la Tua “Bandiera per i Giochi” o il Tuo “Campione”);

l’Accesso gratuito a 21.213 video in streaming sullo Sport, sull’Olimpismo e sul Cinema sulla Piattaforma SPORTMOVIESTV.COM; “Le proiezioni: emozioni sportive di classe”, momenti di incontro con proiezioni interattive (di cultura motoria) e l’opera audiovisiva “Sulle Ali della Camera:

dove il talento è di casa”, realizzata dalla Camera di Commercio di Treviso – Belluno | Dolomiti, vincitrice del “Candido Cannavò Award per lo Spirito Olimpico” a “SPORT MOVIES & TV 2020”.

  1. Fase sportiva – culturale: all’insegna dello slogan “Ripartiamo con la Cultura Sportiva”, il Progetto diventa uno strumento di rilancio – anche per il post Covid-19 – della diffusione della Cultura Sportiva ed Olimpica, in vista dei prossimi Giochi di Milano-Cortina 2026. Tra le attività per i giovani: “Le Giornate dello sport”, volte a promuovere la cultura della pratica sportiva mediante un’azione educativa-formativa. In caso di impedimenti per Covid-19, “Lo sport non si ferma. Si trasforma” con video autoprodotti dai giovani sul tema “Lo sport in casa”.
  2. Fase di promozione e attrazione per i territori e le imprese: il Progetto propone un’azione educativa e di valorizzazione sostenibile delle istanze economiche e ambientali integrata alle due fasi precedenti. Saranno realizzate iniziative volte a promuovere l’attrattività territoriale utilizzando anche la Piattaforma Sportmoviestv.com e coinvolgendo le Scuole nelle fasi formative aprendo al tessuto imprenditoriale e sportivo locale nonché a stakeholder e a soggetti rappresentativi di interessi collettivi attraverso

l’“ITALYMPICS – Culture through Sport”, l’evento inserito nel circuito internazionale “World FICTS Challenge” di cinema, televisione e cultura olimpica e sportiva in programma al Museo dello Scarpone a Montebelluna (TV) con l’obiettivo di diffondere il messaggio “Lo Sport è Cultura”.

La FICTS metterà a disposizione, oltre alla consulenza e assistenza per l’organizzazione e la

promozione di “ITALYMPICS – Culture through Sport”: 40 Proiezioni (Corti, Documentari, Video Olimpici) (da scegliere da una lista di 90 Produzioni), 2 Mostre (da una lista di 9), Meeting, Workshop, Attività artistiche e di spettacolo, letterarie, giornalistiche, Presentazioni editoriali, Eventi collegati, Premiazioni ecc.